Attualità
Prato

Se la moda si sposa con il sociale: Le belle creazioni della stilista Lastrucci per Ant

Foulard e pashmine con uova e colombe per una Pasqua «fashion»

Se la moda si sposa con il sociale: Le belle creazioni della stilista Lastrucci per Ant
Attualità Prato, 02 Aprile 2022 ore 12:38

In vista della Pasqua 2022 e alla luce di tutto quello che continua ad accadere quotidianamente nel mondo, anche la Fondazione ANT da sempre contribuisce a portare aiuti concreti a tutti coloro che ne hanno bisogno.
Sarà, quindi, una Pasqua «Fashion» quella organizzata per questo 2022 e lo sarà grazie alle creazioni della stilista pratese Eleonora Lastrucci, da anni vicina a Fondazione ANT Italia Onlus, anche con varie iniziative che l’hanno vista protagonista proprio a Prato.
Sensibile da sempre a questa tematica e vicina alla Fondazione, la stilista ha voluto impreziosire le colombe e le uova di Pasqua continuando nel suo progetto di imprenditoria per il sociale con un’attenzione particolare nei confronti dell’economia circolare. Ecco, quindi, che si potranno ammirare le sue creazioni (perché di creazioni si parla) da vicino e, più precisamente, si potranno trovare le colombe Maina rivestite da foulard appositamente disegnati per ANT, ma anche uova di Pasqua con pashmine con i mille colori della solidarietà.
Naturalmente tutto firmato Eleonora Lastrucci.
La stilista, legata anche al mondo del cinema, ha coinvolto in questo bel progetto due nomi noti in qualità di testimonial. Il primo è quello di Federica Cappelletti, giornalista e scrittrice e compagna storica del compianto concittadino Paolo Rossi, il campione del mondo deceduto a fine 2020, che si reca spesso a Prato, anche in occasione dei continui tributi che la città dedica al marito.
Di recente ha anche pubblicato un libro dal titolo «Per sempre Noi», edito da Rizzoli.
Il secondo nome è quello dell’attrice del piccolo e del grande schermo: Ester Pantano, protagonista femminile della fortunata serie Rai «Màkari» a fianco di Claudio Gioè, nella quale interpreta la determinata studentessa di architettura Suleima, ma anche tra i personaggi ricorrenti di un’altra fiction Rai, «Imma Tataranni - Sostituto procuratore», nel ruolo di Jessica Matarazzo. Presto, poi, sarà anche sul grande schermo con il secondo capitolo del «Diabolik» firmato dai Manetti Bros., reduci dal successo del primo con protagonisti Luca Marinelli, Miriam Leone e Valerio Mastandrea.
«La scelta delle testimonial – ha spiegato Eleonora Lastrucci – non è casuale. Ho scelto Federica Cappelletti in quanto legata alla città di Prato e amica, ed Ester Pantano perché sono rimasta affascinata dalla spontaneità e dalla dolcezza di questa giovane attrice».
L’iniziativa organizzata per questa Pasqua 2022 da ANT è, quindi, qualcosa di diverso e alternativo che estende i confini di questa realtà. Nata a Bologna nel 1978 per iniziativa dell’oncologo Franco Pannuti, Fondazione ANT Italia ONLUS fornisce assistenza medico specialistica gratuita a casa dei malati di tumore senza alcun costo per le famiglie. In base alle risorse reperite sul territorio, ANT offre inoltre progetti di prevenzione oncologica gratuiti. Il credo di ANT è sintetizzato dal termine “Eubiosia” (dal greco, eu/bene-bios/vita, “la buona vita – vita in dignità”) intesa come insieme di qualità che conferiscono dignità alla vita, in ogni fase della malattia. Si tratta di un servizio che porta al domicilio del malato tutte le cure necessarie 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno ed è anche esteso ai bambini con il progetto Bimbi in ANT.
Inoltre, accanto alle necessarie cure e assistenze, ANT offre anche sostegno psicologico domiciliare al malato e alla sua famiglia, in ogni fase della malattia. E, per il maggior benessere globale del malato, al lavoro dei sanitari si affianca un servizio socio-assistenziale che prevede – sulla base delle risorse disponibili sul territorio – cure igieniche, cambio biancheria, biblioteca e cineteca domiciliare, trasporto del paziente per svolgere esami strumentali che non possono essere eseguiti a domicilio.
Un aspetto importante, da non sottovalutare e al quale ANT tiene particolarmente è la prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. E, proprio a tal proposito, svolge attività di sensibilizzazione nelle scuole di ogni ordine e grado sui temi della salute, della prevenzione, della solidarietà e del volontariato.
Tornando, però, all’iniziativa che porta la firma di Eleonora Lastrucci, in quanto ideatrice e promotrice, la stilista ha saputo coniugare sapientemente moda e sociale e lo ha fatto con tanti tessuti colorati ed eccedenze recuperate dalle precedenti collezioni, con le quali ha realizzato una serie di coloratissime pashmine che sono diventate veri e propri «abiti» per le uova di cioccolata e le colombe di Fondazione ANT. Un modo per celebrare la moda, la primavera, il sociale e l’unicità.
«Come detto, mi occupo anche di economia circolare – ha continuato la stilista – e proprio da questo è nata l’idea in collaborazione con ANT. In un contesto in cui bisogna riciclare anche il bello, ho pensato di poter coinvolgere qualcosa di diverso, una realtà, per certi versi, lontana da tutto questo. Da qui la ricerca stessa dei tessuti, legata a questo concetto. I tessuti sono diventati foulard e pashmine, con colori primaverili multicolor, disegnati e stampati. Ogni persona che acquisterà uno i questi prodotti avrà in mano qualcosa di “unico” perché ognuno è diverso dall’altro».
Un’iniziativa importante soprattutto perché il ricavato sia delle Uova che delle dolci Colombe, che Fondazione ANT distribuirà nelle sue postazioni e online sul territorio toscano e a Brescia, contribuirà a sostenere le attività di assistenza di medici, infermieri e psicologi ANT nelle case di 10.000 persone malate di tumore ogni anno, oltre ai progetti di prevenzione oncologica che consentono ogni anno di offrire gratuitamente migliaia di visite per la diagnosi precoce di diverse patologie tumorali.
Oltre alle postazioni sopra citate sarà possibile ordinare le creazioni fashion solidali anche scrivendo a ordini.toscana@ant.it oppure consultando il sito ant.it/toscana alla pagina dedicata alla Pasqua.
Insieme a pashmine e foulard di Eleonora Lastrucci sono da citare anche i gioielli Cornier1757 e i fotografi Francesco Bolognini e Gabriele Bellini.
Non resta, quindi, che andare ad acquistare uno di questi prodotti per dare un importante contributo alla Fondazione e festeggiare, così, al meglio questa Pasqua… in maniera unica e alla moda!

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter