Attualità
preoccupazioni

Lavori di riqualificazione in via Pistoiese (Prato), ma il comitato civico non ci sta

"Le prime criticità e le molte ombre sono già emerse"

Lavori di riqualificazione in via Pistoiese (Prato), ma il comitato civico non ci sta
Prato Pubblicazione:

Se le bike lanes, ovvero le corsie ciclabili, saranno disegnate sull’asfalto ma non saranno ad uso esclusivo dei ciclisti, altrettanto sembra sia previsto per i marciapiedi all’intersezione fra via Ciulli e via Pistoiese che sono previsti per i pedoni ma sono stati realizzati ad alzo “zero” con l’asfalto della carreggiata.

Lavori di riqualificazione in via Pistoiese

I tecnici li hanno progettati evidentemente con la consapevolezza, che in quel punto i veicoli, soprattutto quelli pesanti, nell’affrontare la curva dovranno inevitabilmente impegnare anche quei 120 centimetri di marciapiede con buona pace dei pedoni che dovranno guardarsi le spalle. Il Comitato civico per Narnali ha effettuato un sopralluogo, come annunciato, sui lavori effettuati in questi primi dieci giorni di cantiere. E se il marciapiede realizzato a cominciare dal vecchio chiesino con un’altezza di circa dieci centimetri arriva in via Ciulli al pari dell’asfalto della carreggiata, sul lato opposto si raggiunge l’apoteosi con una larghezza di 2,40 metri nel tratto di fianco al negozio di abbigliamento. Una larghezza spropositata che servirà solo per far eliminare il parcheggio a lisca di pesce e a far perdere un paio di posti auto. Insomma il progetto, pur nella bontà dell’idea della riqualificazione, lascia alquanto a desiderare.
Il secondo cantiere aperto all’altezza delle Poste a Viaccia è un vero rebus con un enorme allargamento del marciapiede (la speranza è che la pista ciclabile Alfredo Binda già presente venga spostata verso l’esterno e resti una parte del marciapiede per i pedoni davanti all’ufficio delle Poste). Il dosso per far rallentare la velocità ai veicoli che da quel punto in poi dovrebbero avere il limite a 30 km/h è già stato realizzato ed illuminato, e su quel dosso finisce anche il marciapiede sul lato direzione centro. Ma dove non si farà assolutamente nulla, se non cambiare il solo guard rail, sarà sul ponticino sulla Bardena, che resterà esattamente come è ora, con buona pace di chi era stato illuso tanti anni fa su un possibile progetto per realizzare una passerella per i pedoni.
I lavori sono appena all’inizio e dureranno fino a fine ottobre, se tutto procederà nei tempi previsti. Le prime criticità e le molte ombre sono già emerse. Ma un punto pare assodato: se non si individuano immediatamente delle aree da destinare a nuovi parcheggi, sarà un caos. Le stradine interne lungo tutto il tragitto di via Pistoiese, saranno prese d’assalto dagli automobilisti che non troveranno più posto lungo l’arteria principale, o per la presenza dei nuovi marciapiedi o per via delle corsie ciclabili (o bike lanes come l’amministrazione tiene a chiamare). Sarebbe bastato presentare il progetto ai residenti in tempo utile e molti accorgimenti avrebbero potuto essere presi....
Massimo Faggi
presidente Comitato civico per Narnali

Seguici sui nostri canali