Firenze

A Ferragosto piacciono i musei civici, visitatori in aumento rispetto al 2020

L’assessore Sacchi: “Il Green Pass non ha spaventato i turisti anzi li ha fatti sentire più tutelati”.

A Ferragosto piacciono i musei civici, visitatori in aumento rispetto al 2020
Attualità Firenze, 20 Agosto 2021 ore 11:15

A Ferragosto piacciono i musei civici, visitatori in aumento rispetto al 2020

Piacciono i musei civici a Ferragosto: in totale dal 14 al 16 agosto sono stati venduti 6254 biglietti, in aumento rispetto agli stessi giorni del 2020 quando furono venduti 4495 ticket, con un incremento dunque di 1759 visitatori. Nella sola giornata di Ferragosto sono stati venduti 2153 biglietti con un incremento di 780 rispetto all’anno scorso. 

A Ferragosto a farla da padrone è stato Palazzo Vecchio con oltre 1100 visitatori, seguito da Forte di Belvedere, Santa Maria Novella e Cappella Brancacci. 

“Un risultato - afferma l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi - che ci rende particolarmente orgogliosi: non appena le condizioni sanitarie lo hanno consentito abbiamo scelto di riaprire i musei civici perché siamo convinti che proprio la cultura sia uno dei cardini della ripartenza e l’afflusso di pubblico ci ha dato ragione. Un segnale confermato anche dalla costante vendita, malgrado un inverno di quasi totale chiusura, della Card del fiorentino, la speciale tessera riservata ai cittadini della Città metropolitana che consente ingresso illimitato per un anno in tutti i musei civici a solo 10 euro: dal suo esordio a pochi mesi dallo scoppio della pandemia siamo arrivati oggi a oltre 14 mila Card vendute”. 

“I numeri di questi giorni - continua l’assessore - sono anche la miglior risposta a chi temeva che il Green pass avrebbe scoraggiato i turisti: i nostri musei si sono da subito fatti trovare pronti per la partenza del certificato verde che evidentemente ha fatto sentire i visitatori più tutelati nei nostri luoghi d’arte”. 

Continuano intanto le mostre

al Forte Belvedere le due esposizioni fotografiche “Pienovuoto. Massimo Vitali” e “Italie: dagli Alinari ai maestri della fotografia contemporanea”; al museo Novecento Arturo Martini; Alì Banisadr e il Guerriero con lo scudo di Henry Moore a Palazzo Vecchio. “In autunno - conclude l’assessore Sacchi - Firenze accoglierà una delle più grandi pittrici viventi e voce di primo piano nel panorama artistico internazionale, Jenny Saville, che sarà oggetto di un progetto espositivo ideato e curato da Sergio Risaliti, direttore del Museo Novecento, in collaborazione con alcuni dei maggiori musei della città: Museo di Palazzo Vecchio, Museo dell'Opera del Duomo, Museo degli Innocenti e Museo di Casa Buonarroti. La mostra è promossa dal Comune di Firenze, organizzata da MUS.E e sostenuta da Gagosian”.