Torna in carcere un italiano pluripregiudicato trovato in possesso di 1kg di marijuana

L'uomo spacciava ed era assuntore della sostanza stupefacente

Torna in carcere un italiano pluripregiudicato trovato in possesso di 1kg di marijuana
Piana Fiorentina, 29 Agosto 2018 ore 12:34

Si tratta di un ragazzo campigiano agli arresti domiciliari

Nei giorni scorsi, militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Firenze hanno riportato in carcere un ragazzo italiano, C.M. 31enne anni residente a Campi Bisenzio, che, mentre era agli arresti domiciliari, si era sottratto agli obblighi di partecipazione a un programma di recupero per assuntori di sostanze stupefacenti. In particolare, i Baschi Verdi del Gruppo di Firenze, il mese scorso, avevano tratto in arresto l’uomo in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente trovato in possesso di 1 Kg di marijuana, occultata presso la propria abitazione di Campi Bisenzio. Le Fiamme Gialle erano giunte ad effettuare il sequestro a seguito di un controllo con le unità cinofile dell’autovettura condotta dall’uomo. Il cane aveva fin da subito segnalato una contaminazione del veicolo con sostanze stupefacenti ma gli approfonditi controlli sul mezzo e sulla persona non faceva rinvenire alcuna sostanza stupefacente. La segnalazione del cane unita ai precedenti specifici del soggetto avevano indotto i militari a proseguire la perquisizione presso l’abitazione del giovane italiano, ove il cane antidroga segnalava una forte presenza di stupefacenti. L’accurata ispezione dei luoghi consentiva di rinvenire due sacchi contenenti marijuana per un peso complessivo di 1 kilogrammo, abilmente occultati. Il Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Firenze, dott. Fabio Di Vizio, disponeva l’arresto del giovane e l’associazione presso il carcere di Sollicciano. Le successive indagini delle Fiamme Gialle consentivano di accertare che C. M. oltre a svolgere le attività di spaccio era, a sua volta, anche assuntore di sostanze stupefacenti. Quindi era ammesso a un programma di recupero, nel tentativo di aiutare il soggetto a fuoriuscire da un circuito illegale e pericoloso per la sua salute nonché per quella di tanti altri giovani fiorentini, spesso ignari delle conseguenze delle sostanze stupefacenti. Purtuttavia, la mancanza di collaborazione del trentenne e le sue ripetute inottemperanze ai vincoli imposti dall’Autorità Giudiziaria hanno imposto nuovamente la restrizione in carcere. Continua, quindi, incessante l’azione della Guardia di Finanza di Firenze, che nei mesi estivi hanno intensificato il controllo del territorio per garantire la sicurezza della città e dei turisti, come disposto dal Comando Generale del Corpo in attuazione delle direttive del Ministero dell’interno e della locale Prefettura. Soltanto nelle ultime due settimane sono stati rinvenuti 750 kg di hashish a Empoli e 11kg di marijuana alla stazione di Santa Maria Novella, che si aggiungono alla piantagione con 8,5 kg di marijuana rinvenuta a Pescia nel mese di luglio.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità