Menu
Cerca
Prato

Corpus Domini: giovedì 3 giugno la messa in piazza Duomo presieduta dal vescovo Giovanni Nerbini

Corpus Domini: giovedì 3 giugno la messa in piazza Duomo presieduta dal vescovo Giovanni Nerbini
Eventi Prato, 31 Maggio 2021 ore 12:57

Ancora una volta in piazza per rendere omaggio a Gesù presente nell’Eucarestia. Non ci sarà la tradizionale processione per le strade del centro cittadino, ma, come lo scorso anno, la comunità ecclesiale di Prato si riunirà in piazza Duomo per celebrare la messa nella solennità del Corpus Domini. L’appuntamento è per giovedì 3 giugno con inizio alle ore 21.

Corpus Domini

In questi giorni la Curia diocesana sta mettendo a punto l’organizzazione e la volontà è quella di sistemare in piazza, davanti alla cattedrale, seicento posti a sedere messi a distanza di sicurezza l’uno dall’altro. Sono previsti inoltre trecento posti in piedi per un totale di 900 partecipanti. Lo spostamento del coprifuoco alle ore 23 rende possibile l’inizio della celebrazione alle 21 e come sempre Tv Prato garantirà la copertura televisiva dell’evento trasmettendo in diretta la celebrazione della messa.

La messa, con l’altare posizionato sul sagrato della cattedrale, è presieduta dal vescovo Giovanni Nerbini e concelebrata dal clero diocesano. Al termine il Presule impartirà dal pulpito di Donatello la benedizione eucaristica.

La partecipazione ovviamente è aperta a tutti con possibilità di mettersi a sedere fino a esaurimento posti. L’ingresso in piazza, che sarà contingentato, è possibile a partire dalle 20 da largo Carducci, via Magnolfi e via Garibaldi (gli accessi da via Firenzuola e corso Mazzoni andranno lasciati liberi per essere usati come uscite d’emergenza).

L’incontro con i giovani e il mandato del Vescovo

La sera di giovedì 3 giugno, nel corso della messa del Corpus Domini, il vescovo Giovanni impartirà il mandato agli animatori degli oratori parrocchiali. Sarà un momento molto suggestivo perché avverrà in piazza Duomo, alla presenza dei rappresentanti dei gruppi, dei movimenti e della associazioni laicali che anche quest’anno si ritrovano per manifestare la propria appartenenza alla Chiesa.

Prima di andare in piazza Duomo per la messa del Corpus Domini, i giovani – tutti i giovani desiderosi di partecipare all’incontro – si ritrovano in San Domenico alle ore 18,30. Il programma prevede una catechesi del vescovo Giovanni sul rapporto tra i giovani e l’Eucarestia, con riferimento a Carlo Acutis, la cui reliquia è custodita nella chiesa di San Domenico. E poi parlerà, in collegamento da Padova, Dario Reda, la cui storia di conversione e avvicinamento alla fede sta da tempo conquistando i social. Poi è prevista una cena al sacco, seguita dallo spostamento in piazza Duomo.