SPORT E COVID

Spogliatoi del Jolly Montemurlo a breve la riparazione del tetto

Ma la società si deve occupare della manutenzione ordinaria.

Spogliatoi del Jolly Montemurlo a breve la riparazione del tetto
Prato, 01 Ottobre 2020 ore 16:36

Il sindaco Simone Calamai interviene sulla questione del nuovo blocco di spogliatoi che si trova al campo Ado Nelli di Oste:« Le infiltrazioni riguardano solo uno dei cinque spogliatoi realizzati. Il vero problema è la manutenzione ordinaria del gestore». Importante per il sindaco che le società sportive educhino i ragazzi al rispetto degli spazi e dei compagni.

Spogliatoi del Jolly a breve la riparazione del tetto

Il sindaco Simone Calamai interviene sulla questione delle infiltrazioni d’acqua dal tetto di uno dei cinque nuovi spogliatoi del campo “Ado Nelli” di Oste, realizzati dal Comune nel 2017 soprattutto per dare risposta alle esigenze del calcio giovanile.

«Abbiamo provato ad eliminare le infiltrazioni attraverso lavori di manutenzione ordinaria ma purtroppo non siamo riusciti a togliere il problema. Per questo abbiamo predisposto un intervento straordinario che sarà risolutivo di tutte le criticità. Si tratta dell’ installazione di una sovra-copertura in lamiera, un lavoro simile a quello già realizzato alla scuola dell’infanzia “Deledda”, che ha consentito di risolvere definitivamente tutte le infiltrazioni d’acqua. È bene sottolineare che il problema non riguarda tutti gli spogliatoi, ma è presente solo nei locali docce di uno dei cinque spogliatoi presenti. Senza contare che nell’impianto sono presenti altri quattro spogliatoi nel vecchio blocco che sono utilizzabili da tutti gli atleti ».

Il lavoro di copertura sarà realizzato dalla partecipata Consiag Servizi Comune entro l’inizio del 2021, quindi a breve anche questa problematica sarà risolta.

Spogliatoi

La vera criticità degli spogliatoi, evidenziata anche nel corso di un recente sopralluogo effettuato dal sindaco Calamai insieme ai tecnici del Comune, sta piuttosto nella manutenzione ordinaria che il gestore dell’impianto è tenuto a effettuare con regolarità, come prescritto dalla convenzione e dai protocolli sanitari delle federazioni sportive, e che allo stato attuale appare alquanto lacunosa e approssimativa:

«Ho fatto dare disposizioni ai gestori dell’ impianto di eseguire le necessarie pulizie e le operazioni di sanificazione anche nel rispetto delle norme anticovid. – spiega il sindaco Simone Calamai – Per noi lo stadio Nelli è un luogo molto importante per la crescita, attraverso lo sport e l’attività fisica, dei nostri bambini e ragazzi. Vogliamo quindi che si possano allenare e cambiare in luoghi puliti e sicuri, soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria in cui l’igiene è fondamentale per prevenire la diffusione del virus». Il Comune vigilerà affinché il gestore provveda con sollecitudine a ripristinare la piena sicurezza degli spogliatoi. Infine per il sindaco Simone Calamai è di fondamentale importanza che le società sportive siano luoghi dove si apprende il rispetto degli altri e delle patrimonio pubblico:« Lo sport deve, al pari della famiglia e della scuola, trasmettere valori positivi di educazione e rispetto. Per questo ritengo che le società abbiano il dovere di insegnare ai propri atleti ad essere rispettosi prima di tutto con i compagni, ma poi anche verso le strutture che utilizzano e che sono state realizzate con i soldi pubblici e che quindi appartengono alla comunità. Solo così, attraverso l’educazione e il rispetto, possiamo sperare di far crescere una generazione di cittadini consapevoli e rispettosi del bene comune».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità