Menu
Cerca
Sport

La città del nuoto è ripartita, centinaia per il “Città di Prato”

«Non è stato facile, non lo nascondo. Specie quando abbiamo iniziato a lavorarci, in piena “zona rossa”. Serviva una buona dose di ottimismo»

La città del nuoto è ripartita, centinaia per il “Città di Prato”
Sport Prato, 06 Giugno 2021 ore 16:00

«Non è stato facile, non lo nascondo. Specie quando abbiamo iniziato a lavorarci, in piena “zona rossa”. Serviva una buona dose di ottimismo, oltre all’organizzazione. E siamo stati premiati». Roberto Di Carlo, presidente della Futura, è raggiante. Perchè la quarta edizione del “Trofeo Città di Prato” di nuoto, andato in scena alla Colzi – Martini di via Roma lo scorso fine settimana ed organizzato proprio dal club pratese, ha portato in città centinaia di nuotatori, in rappresentanza di diciannove società. C’erano anche agonisti di livello internazionale, a partire da quella Giulia Gabbrielleschilaureatasi campionessa europa nella staffetta agli ultimi Europei con la Nazionale. E’ stata la manifestazione che ha confermato Niccolò Bonacchi, ventisettenne della Nuotatori Pistoiese, ad altissimi livelli, visto che ha cannibalizzato i 50 farfalla, 50 dorso, 100 stile e 100 dorso con quattro ori. Si sono poi distinti Lorenzo Zaglidell’H.Sport (due ori) Andrea Zoppi della Rari Nantes (due ori). Ma nemmeno la Futura ha demeritato, agguantando dodici medaglie e il nono posto nella graduatoria generale. A partire da Gioele Maria Origlia, già campionessa italiana nei 100 stile nel 2017: ha vinto i 50 farfalla e i 100 stile ed è arrivata seconda sia nei 50 stile che nei 200, dando vita in quest’ultimo caso alla gara più “tecnica” con la sopracitata Gabbrielleschi (terza) e vinta da Anna Chiara Mascolo dell’H.Sport. Pollice alzato anche per Alessio Assilli, salito sul gradino più alto del podio nei 50 stile (con un bronzo nei 100). Tris di medaglie d’argento per Gabriele Magni, nei 100, 200 e 400 stile. Bronzo per Niccolò Biancalani nei 200 dorso, Arianna Ciampi negli 800 stile (quarta nei 400) e Ginevra Fissi nei 100 farfalla. Quarta posizione per Agnese Donato nei 50 dorso, Marco Nuti nei 1500 stile e Nicholas Mati nei 100 stile e quinta per Ettore Neri quinto nei 200 dorso e 50 farfalla. Per la Futura c’erano anche Alessia Avella, Clarissa Barbuzzi, Virginia Branda, Sara Casini, Stefano e Andrea Ciardi, Matilde D’Amico, Edoardo Gori, Martina Merletti, Giulia Pastacaldi, Anastasia Rizzo e Matteo Vannucchi. «La risposta è stata positiva. E dopo due anni d’assenza, non era scontata – ha continuato il presidente – punteremo ovviamente a far sì che la kermesse possa svolgersi anche nel 2022. Quando, si spera, l’emergenza sarà ormai alle spalle. Ma all’orizzonte c’è già un nuovo appuntamento: il “Memorial Elisa Barzagli” di nuoto sincronizzato, dedicato all’ex-allenatrice della Futura scomparsa prematuramente nel 2016. “Ci stiamo lavorando e siamo fiduciosi – ha concluso Di Carlo – contiamo di poterlo organizzare alla fine del mese prossimo».