Sport
CUI e NEW NAIF con il sostegno di Publiacqua

Cooperative inaugurano un nuovo bocciodromo

Cooperative inaugurano un nuovo bocciodromo
Sport Prato, 12 Maggio 2022 ore 14:59

L’hanno inaugurato questa mattina tutti insieme gli 80 ospiti delle cooperative CUI e New Naif, in un tripudio di musica, palloncini e striscioni coloratissimi e hanno cominciato subito a giocare con grande entusiasmo. Il nuovo bocciodromo realizzato dalle due cooperative con il sostegno di Publiacqua nello spazio verde di via Reggiana 24 - dove si affacciano gli ingressi delle strutture - è nato infatti con l’obiettivo di utilizzare il gioco come strumento formidabile per il superamento di barriere di ogni tipo e occasione speciale di inclusione.

LE FOTO:

5 foto Sfoglia la gallery

Cooperative inaugurano un nuovo bocciodromo

Vogliamo che sia un luogo di divertimento e allenamento per i nostri ragazzi – ha sottolineato la presidente della CUI Ambra Giorgi – ma anche un’opportunità di incontro per tutti e con tutti, nel quartiere, con gli anziani, con il plesso scolastico – e il rapporto con i ragazzi e i giovani ci sta particolarmente a cuore – e con le altre associazioni e cooperative”.

“Abbiamo riqualificato l’ingresso delle strutture e adesso possiamo valorizzare il ruolo delle persone con disabilità anche come protagonisti della cura e della manutenzione del campo da bocce e dello spazio verde circostante – ha aggiunto il presidente di New Naif Mirko Guasti – Ne faremo un laboratorio inserito nelle attività settimanali del centro”.

Simone Barni, vice presidente di Publiacqua ha sottolineato l’impegno dell’azienda, attraverso una serie di bandi mirati, in “progetti come questo, che agiscono sulla qualità della vita delle persone e sulla socialità. Attualmente abbiamo quattro diversi bandi, su sociale, cultura, ambiente e sport e la qualità dei progetti che arrivano è sempre in crescita”. Soddisfatto anche l’assessore al Sociale Luigi Biancalani accompagnato dalla direttrice della SDS pratese Lorena Paganelli, che ha ribadito “il sostegno del Comune di Prato alle iniziative di aiuto nel campo del sociale”.

Le cooperative CUI e New Naif hanno da sempre cercato di valorizzare la propria azione nell’ambito di un sistema di welfare comunitario, dove la rete dei servizi e degli interventi, sia pubblici che del privato sociale, assume una valenza strategica. Il primo obiettivo del progetto è quindi garantire agli ospiti il maggior benessere possibile nel rispetto dei diritti e della dignità di ciascuno, nell’ottica dell’integrazione e dell’attivazione di percorsi di tipo inclusivo.

L’attività ludica, come quella resa possibile dal bocciodromo, aumenta l’autostima attraverso la realizzazione concreta di un’attività ed il superamento delle criticità, stimola e migliora la motricità e il coordinamento con l’utilizzo delle sfere e l’aumento delle capacità di apprendimento e di memoria attraverso le regole imposte dal gioco. Le attività che verranno svolte all'interno del campo da bocce saranno in totale sicurezza.

Cooperativa New Naif

La New Naif Società Cooperativa Sociale Onlus gestisce a Prato dal 1986 il Centro diurno per disabili

“New Naif”. Il Centro può accogliere fino a 20 ospiti. All'interno gli utenti svolgono molteplici attività per esempio impagliatura di sedie, intreccio di cestini, rilegatura di libri, lavori di ricamo e di cucito, creazione di manufatti di vario genere con materiale povero e/o di recupero, giardinaggio. A queste si aggiungono attività musicali guidate da un musicologo, il laboratorio teatrale, raccolte stagionali per far prendere consapevolezza della ciclicità̀ della natura e uscite sul territorio per partecipare a importanti eventi o a percorsi museali. Gli ospiti trascorrono un periodo di vacanza di 8/10 giorni presso un albergo o casa vacanza insieme ai compagni e agli operatori.

Cooperativa CUI

La CUI nasce nel 1975 per opera di un gruppo di genitori che sentirono il bisogno di creare un ambiente che desse la possibilità ai loro ragazzi di realizzare un’attività lavorativa. Il progetto originario, basato sul lavoro, formazione ed addestramento interno finalizzato all’inserimento in strutture lavorative esterne, negli anni ha subito grosse modificazioni.

Nel 1989 nasce all'interno della cooperativa il reparto “Petit – Atelier” che rispondeva agli inserimenti proposti dalla psichiatria. Nel 2000 l’apertura del “Giardino dei sei - Progetto Giovani”, servizio rivolto ai ragazzi più giovani con disabilità psicofisica e ritardo mentale. Nella struttura di via Reggiana il centro è oggi organizzato in 3 moduli: Blu, dedicato alla lavorazione di oggetti in legno, Giallo, con attività rivolte soprattutto ai giovani e Verde, specializzato nella lavorazione da materiali di riciclo.

La CUI ha sempre mantenuto un forte radicamento sul territorio, collaborando con le istituzioni cittadine, con le altre cooperative ed associazioni nella realizzazione di progetti artistici e culturali rivolti alla città e finalizzati all’integrazione sociale all'insegna dello slogan della cooperativa TUTTI INSIEME, TUTTI DIVERSI.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter