istruzione

A Signa quasi 85mila euro dal fondo nazionale

Previsti abbattimento delle tariffe e contributi alla gestione dei nidi e scuole dell’infanzia.

A Signa quasi 85mila euro dal fondo nazionale
Scuola Piana Fiorentina, 11 Febbraio 2021 ore 10:23

Al comune di  Signa 84.873,93 euro dal fondo nazionale per l'istruzione. Utilizzando i fondi del Ministero dell'Istruzione del piano infanzia per la fascia 0 - 6 (D. Lgs 65/2017), l’Amministrazione sta realizzando gli interventi che ha approvato con la Delibera di Giunta comunale n. 105/2020.

A Signa quasi 85mila euro

Gli interventi messi in atto prevedono sia azioni di riduzione delle tariffe applicate dai servizi nido (comunale e privato accreditato) e scuola infanzia privata paritaria, sia interventi di sostegno alle spese di gestione dei servizi per la prima infanzia comunale e privato accreditato collocato nel territorio comunale.

Le linee di indirizzo per i fondi utilizzabili nel periodo 2020/2021 prevedono tra gli interventi di riduzione tariffaria:

- riduzione del 30% della tariffa nido comunale (relativamente alla sola quota fissa) da settembre 2020 a luglio 2021 per uno stanziamento complessivo di € 45000 (il contributo si aggiunge alle agevolazioni tariffarie già riconosciute alle famiglie sulla base dell’Isee)

- contributo di €50 rivolto ai frequentanti il nido privato accreditato Il Millepiedi (solo per residenti ) per le rette da settembre 2020 a luglio 2021 -  stanziamento complessivo  di €11.000

- contributo di €30 rivolto ai frequentanti della scuola infanzia privata paritaria Beata Giovanna (solo per residenti) per le rette da settembre 2020 a giugno 2021 - stanziamento complessivo  di €15000.

Gli interventi

Il primo intervento attivato è quello di sostegno alle famiglie dei bambini iscritti alla scuola infanzia Beata Giovanna, con le domande di contributo aperte dal 08/02.  Nelle prossime settimane saranno attivati gli avvisi rivolti ai nidi

I genitori dovranno continuare a pagare la retta già fissata dalla scuola o dal nido e a fine anno riceveranno il rimborso dopo la conclusione delle necessarie istruttorie

“Con questo intervento  - afferma l’assessore alla Pubblica Istruzione Gabriele Scalini -  il Comune di Signa, in sinergia con la Regione Toscana e con gli indirizzi dello Stato, continua la sua azione di sostegno alle famiglie offrendo servizi di assoluta qualità e ponendo la massima attenzione al contenimento delle tariffe”