Sanità
emergenza coronavirus

Bosi: “Screening grande opportunità per proteggerci insieme”

Al lavoro la macchina organizzativa, test per chi ha meno di 3 anni Domenica e lunedì tamponi antigenici e salivari per oltre 900 ragazzi.

Bosi: “Screening grande opportunità per proteggerci insieme”
Sanità Prato, 25 Novembre 2021 ore 18:42

Bosi: “Screening grande opportunità per proteggerci insieme”

 

La macchina organizzativa del Comune di Vaiano, coordinata dal sindaco Primo Bosi, sta definendo tutti i particolari per lo svolgimento dello screening per il Covid attraverso tamponi rapidi 19 che nelle giornate di domenica 28 e lunedì 29 novembre coinvolgerà oltre 900 tra bambini e ragazzi delle materne, elementari e medie inferiori. Ci sarà la possibilità di effettuare il tampone - in questo caso salivari - anche ai bambini più piccoli, sotto i 3 anni, che frequentano le sezioni del nido (sono circa 86 sul territorio).

“Lo screening è volontario ma rivolgo un appello a tutti i genitori perché bambini e ragazzi vengano accompagnati a effettuare i tamponi antigenici. È una grande opportunità per proteggere noi stessi e gli altri - afferma il sindaco Bosi – è un modo concreto per mettere la scuola al primo posto e salvaguardare l’attività didattica in presenza. Lo screening a tappeto ci consentirà di monitorare la comunità e fare una fotografia del contagio individuando le criticità per intervenire al meglio”.

Le operazioni si svolgeranno al punto tamponi della Pubblica Assistenza

Le operazioni di screening si svolgeranno al punto tamponi della Pubblica Assistenza in via Braga e saranno condotte da tre infermieri con il supporto dei volontari. "La nostra associazione è ben lieta di partecipare attivamente all'iniziativa, con i nostri volontari e il nostro personale - sottolinea. Piero Benedetti, Presidente della Pubblica Assistenza "L'Avvenire" Prato - Supportare la comunità nel contrasto alla pandemia è di fatto da due anni una delle nostre principali attività. Speriamo così che grazie alla collaborazione tra istituzioni e associazioni anche le scuole possano essere messe al più presto in sicurezza”.

Domani saranno comunicate le modalità di accesso al punto tamponi, organizzate sulla base delle fasce di età. L’orientamento è quello di concentrare i prelievi per bambini e ragazzi della scuola dell’obbligo nella giornata di domenica, dalle 8 alle 18. Naturalmente tutti coloro che si trovano in quarantena dovranno assolutamente restare a casa.

...

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter