Firenze

Ztl a Firenze, Cellai (Forza Italia): “Bene l’allentamento ma lo proposi già a maggio”

Il Capogruppo di Forza Italia già a Maggio aveva presentato un ordine del giorno per chiedere l’allenamento della Ztl

Ztl a Firenze, Cellai (Forza Italia): “Bene l’allentamento ma lo proposi già a maggio”
Firenze, 07 Agosto 2020 ore 10:19

Anchhe Jacopo Cellai, capogruppo di Forza Italia a Firenze, è intervenuto sull’allentamento della Ztl fiorentina e sull’apertura dei varchi dalle 16.

“Siamo soddisfatti della decisione di rivedere finalmente la Ztl – ha precisato –  a maggio presentai un ordine del giorno per chiedere all’amministrazione comunale di alleggerirla ma, ovviamente, fu bocciato. Giorgetti risposte pure che siamo i soliti talebani della auto, che vogliamo le auto anche dentro piazza Duomo. Non ci vuole un genio per capire che a maggio, anziché ad agosto, avrebbe avuto un’efficacia diversa”.  Non dico che avrebbe salvaguardato le attività ma certo avrebbe dato più respiro. Negli anni, senza mettere in dubbio il provvedimento in sé, abbiamo fatto diverse proposte per migliorare la Ztl. Una su tutte la battaglia per installare i semafori all’ingresso dell’area, molto apprezzati dai cittadini che si trovano a doversi muovere in una Ztl non chiara rischiando le multe”.

Cellai sferza una dura critica all’amministrazione comunale

“Meglio tardi che mai comunque – ha aggiunto– perché l’amministrazione ha sempre tirato dritto sulla Ztl in modo talebano senza mai ascoltare le proposte prodotte dalle opposizioni e nemmeno dagli operatori. Una Ztl più agevole, che comunque non deve mai corrispondere a un ‘liberi tutti’ è una misura di emergenza per cercare di risollevare un centro che ha perso turisti sì ma che perde inesorabilmente residenti. In tal senso – conclude Cellai – si ripropone il tema atavico e mai risolto dei parcheggi che le amministrazioni di Centrosinistra non hanno mai saputo affrontare”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità