POLITICA

Treni a lunga percorrenza, da domani scatta l'obbligo di esibire il Green Pass. Giannelli (FI): "No vax minacciano il blocco dei trasporti, lo Stato risponda con rigore e fermezza"

"Protestare in modo pacifico e costruttivo è sempre lecito; interrompere la circolazione, creando danni agli altri passeggeri, sfociando addirittura nella fattispecie di reato che si configura nella interruzione di pubblico servizio è totalmente inammissbile e va assolutamente impedito".

Treni a lunga percorrenza, da domani scatta l'obbligo di esibire il Green Pass. Giannelli (FI): "No vax minacciano il blocco dei trasporti, lo Stato risponda con rigore e fermezza"
Politica Firenze, 31 Agosto 2021 ore 10:04

Protestare in modo pacifico e costruttivo è sempre lecito; interrompere la circolazione, creando danni agli altri passeggeri, sfociando addirittura nella fattispecie di reato che si configura nella interruzione di pubblico servizio è totalmente inammissbile e va assolutamente impedito. Queste le dure dichiarazioni di Giampaolo Giannelli, responsabile regionale del dipartimento trasporti e lavori pubblici di Forza Italia Toscana, in merito alla ventilata protesta dei no Green Pass che si sarebbero dati appuntamento per domani in 54 città italiane col chiaro intento di bloccare il trasporto ferroviario.

Cosa cambia dal 1 settembre

Ricordiamo che da domani 1 settembre infatti sarà necessario esibire, oltre al titolo di viaggio, il Green Pass.

"Non ci fanno partire con il treno senza il passaporto schiavitù? Allora non partirà nessuno!". L'avvertimento arriva dal gruppo Telegram "Basta dittatura". Queste le allucinanti dichiarazioni apparse sul gruppo telegram "basta dittatura" che è composto da circa 38.000 iscritti. E' perfettamente inutile ricordare, in questa sede, l'imprtanza dei vaccini ( i numeri in tal senso parlano chiaro). Quel che qui è opportuno ricordare è che minacce come quelle portate avanti dai "no vax-no pass" sono inammissibili, inaccettabili per uno Stato che ha fondamenta democratiche.

Appoggiamo quindi in pieno - conclude Giannelli - l'intento di Assoutenti, pronta a denunciare immediatamente per interruzione di pubblico servizio ogni forma di blocco.
Un plauso va anche alta la presidente dei senatori di Forza Italia, Anna Maria Bernini che in una nota parla di " tentativo di sabotaggio alla civile convivenza in nome della libertà di contagiare, che il Viminale ha il dovere di non sottovalutare pianificando da subito contromisure severe. Non può esserci alcuna comprensione per chi dolosamente mette a repentaglio la salute pubblica", conclude Giampaolo Giannelli, responsabile regionale dipartimento trasporti e lavori pubblici Forza Italia Toscana.