SCANDICCI

Sottopasso della FI-PI-LI malridotto e soggetto ad allagamenti

Sottopasso della FI-PI-LI malridotto e soggetto ad allagamenti
Politica Piana Fiorentina, 25 Febbraio 2021 ore 08:41

Giannelli e Carti (FI): i cittadini protestano da tempo, che aspetta l'amministrazione ad intervenire?.

Sottopasso della FI-PI-LI malridotto

"Enneima segnalazione dei residenti di Scandicci, stavolta riguardante il sottopasso della Fi-Pi-Li, assolutamente bisognoso di manutenzione. visto che secondo quanto dichiarano i residenti di via La Comune di Parigi e via della Pieve  in caso di pioggia finisce allagato. Un passaggio stretto alto appena un metro e ottanta, largo per consentire il passaggio di una macchina, assolutamente inadeguato per le necessità attuali; chiediamo all'amministrazione di intervenire con celerità e di approntare una adeguata manutenzione, visto che l'asfalto rovinato amplifica i problemi".

Lo dichiarano Giampaolo Giannelli, Responsabile Regionale dipartimento trasporti e lavori pubblici Forza Italia Toscana e Luca Carti, capogruppo in consiglio comunale a Scandicci per Forza Italia – UdC

"Quando è stata costruita la superstrada era sufficiente a smistare il poco traffico che passava dalla piana scandiccese, in particolare da Badia a via Pisana e ritorno - sottolineano Giannelli e Carti -ma adesso la la costruzione delle tante case nella piana cittadina, e soprattutto l’utilizzo delle strade come bypass a via Livornese nelle ore di punta hanno determinato un incremento notevole del traffico. E così il sottopasso è diventato davvero troppo stretto e spesso si crea un vero e proprio imbuto, tale da rendee impossibile anche il passaggio a piedi vista la quantità di acqua che riempie l'asfalto rovinato.
Questo, purtroppo, non è l'unico problema; ci sono diversi punti dolenti che i residenti stanno chiedendo al comune di risolvere, e che anche noi abbiamo segnalato più volte. . Dal parcheggio della scuola Pettini, che diventa un lago in caso di pioggia, alla vicenda senza fine del marciapiede di via Europa, spaccato a metà percorso per il cedimento del massetto accanto al terrapieno che lo sostiene.

Si tratta - concludono i 2 esponenti di Forza Italia - di problemi che certamente non possono essere ignorati. Chiediamo all'amministrazione comunale, sempre che ne sia in grado, di procedere ad un serio piano di opere pubbliche, ben strutturato, e non con interventi a toppe, assolutamente inutili, specie nei  mesi invernali. I cittadini, visto che pagano tasse e tariffe, hanno diritto a una situazione di vivibilità ed accessibilità, non a strade fatiscenti".