Politica
Elezioni politiche

Si apre dopo il 25 settembre una nuova stagione completamente nuova e forse inedita

L'appello al voto di Carlo Moscardini.

Si apre dopo il 25 settembre una nuova stagione completamente nuova e forse inedita
Politica Firenze, 23 Settembre 2022 ore 10:29

Si apre dopo il 25 settembre una nuova stagione completamente nuova e forse inedita

 

Ci sono ormai tante dichiarazioni e appelli per il voto delle prossime elezioni del 25 Settembre, e mi sento anch'io di fare un appello, per quello che può valere, sono convinto della necessità di ricostruire un vero fronte progressista e di sinistra che faccia argine a questa ondata liberista e bellicista, che rimetta al centro i reali bisogni della popolazione ed in particolare quella dei lavoratori, dei pensionati, degli studenti, dei precari, delle fasce più deboli e allo stesso tempo lavori per una reale transizione ecologica dell'intera società.

La ricomposizione di una sinistra non potrà avvenire con le vecchie logiche e con i soliti personaggi che hanno di fatto  contribuito alla caduta della credibilità della sinistra stessa, credo pertanto che si debba aprire una nuova stagione e per questo io voterò per i % Stelle e in particolare al Senato per Claudio Cantella, persona per bene sensibile alle questioni ambientali e di grande onesta intellettuale, cosa sempre più rara nel mondo politico.

Molte persone che si definiscono di sinistra voteranno per i candidati 5 Stelle e questo necessariamente dovrà far riflettere anche l 'intero  Movimento, il quale non potrà non tener conto di questa novità e aprire nuovi spazi di confronto e di una discussione che vada oltre il suo passati recente, cercando di costruire non solo alleanze ma una nuova narrazione per il Movimento stesso ma per l' intera area progressista.

Si apre dopo il 25 Settembre una nuova stagione completamente nuova e forse inedita, con una destra che comunque dovrà farsi carico dei problemi del Paese e con una sinistra, di cui inserisco a pieno titolo il Movimento 5 Stelle, che dovrà ripensare forme e pratiche innovative per un' opposizione reale e concreta ricercando   culture e rappresentanze sociali che non hanno voce. Una stagione impegnativa, complicata e difficile ma è proprio ora che la politica può avere il suo ruolo.

 

Carlo  Moscardini

Seguici sui nostri canali