Chiedono risposte

Italia Viva di Sesto Fiorentino chiede di far partire il cantiere del “Museo Ginori”

Gli esponenti di Italia Viva di Sesto Fiorentino si sono ritrovati davanti al Museo Ginori chiedendo al Comune di far partire quanto prima i lavori di riqualificazione della zona.

Italia Viva di Sesto Fiorentino chiede di far partire il cantiere del “Museo Ginori”
Piana Fiorentina, 18 Ottobre 2020 ore 08:27

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato diffuso dagli esponenti politici di “Italia Viva” a Sesto Fiorentino sulla necessità di dare una accelerata ai lavori del museo Ginori.

Museo Ginori, le richieste di Italia Viva

“Chiediamo che i lavori al museo Ginori di Sesto partano e che siano portati a termine al più presto. La risposta all’interrogazione delude, servono occasioni di lavoro e occupazione subito ma per Il museo si prospettano anni e anni. È fondamentale per lo sviluppo dell’economia di Sesto, soprattutto dal punto di vista del turismo e dell’occupazione.”

Questo quanto dichiarato da Leonardo Pagliazzi, coordinatore del comitato IV di Sesto Fiorentino, e Francesco Grazzini, coordinatore provinciale di Italia Viva.

“Siamo contenti che dopo sette anni di abbandono sia stato questo governo, di cui facciamo parte, a mettere in piedi l’operazione per salvare il museo. Ma adesso, nel momento difficile che stiamo vivendo, non c’è più tempo da perdere, bisogna correre, sia con la nomina della fondazione che gestirà il museo, sia per l’operatività e la certezza dei tempi dei lavori” Proseguono gli esponenti di Italia Viva.

“Per avere chiarimenti sullo stato dei lavori e chiedere di accelerare sulle nomine del cda della fondazione il nostro deputato Gabriele Toccafondi ha presentato anche un’interrogazione al ministero. La risposta non ci rassicura e prospetta tempi lunghissimi. È paradossale: soldi stanziati, possibilità di nuova occupazione e e turismo e tutto bloccato da lentezze e burocrazia. Sesto ha bisogno anche di turismo e di qualità, e il museo delle porcellane porterà grandi benefici in questo senso” concludono.

LEGGI ANCHE: Un mazzo di rose per il centauro morto all’Osmannoro

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità