MONTEMURLO - OSTE

Isola ecologica: contro gli abbandoni e il degrado arrivano telecamere e accessi controllati

Il Comune di Montemurlo ha ottenuto il via libera da parte dell' Ato Toscana Centro e da Alia per procedere ad una serie di interventi volti a risolvere definitivamente il problema degli abbandoni di rifiuti fuori dal centro di raccolta

Isola ecologica: contro gli abbandoni e il degrado arrivano telecamere e accessi controllati
Politica Prato, 05 Gennaio 2021 ore 16:15

Il Comune di Montemurlo ha ottenuto il via libera da parte di Ato Toscana Centro e Alia per recintare l’area delle bocchette della raccolta differenziata, dove si concentrano gli abbandoni di rifiuti. Si entrerà solo dopo essere stati identificati (probabilmente con il codice fiscale). Telecamere di video sorveglianza e per la lettura targhe per scoraggiare malintenzionati.

Isola ecologica: telecamere e accessi controllati

Basta abbandoni di rifiuti e conferimenti non corretti all’isola ecologica di via Puccini a Oste. Il Comune di Montemurlo ha ottenuto il via libera da parte dell’ Ato Toscana Centro e da Alia per procedere ad una serie di interventi volti a risolvere definitivamente il problema degli abbandoni di rifiuti fuori dal centro di raccolta, soprattutto in prossimità delle bocchette per il conferimento della raccolta differenziata, problemi che si verificano di solito nei giorni festivi e durante il fine settimana.

« Entro un paio di mesi contiamo di completare gli interventi volti a scoraggiare comportamenti scorretti fuori dal Centro di raccolta di via Puccini.- sottolineano il sindaco Simone Calamai e l’assessore all’ambiente, Alberto Vignoli – Un problema che purtroppo va avanti da diverso tempo e che abbiamo deciso di risolvere con forza, tracciando gli accessi all’area delle bocchette della raccolta differenziata, che sarà recintata, e aumentando la video sorveglianza per scoraggiare malintenzionati. Il centro di raccolta di Oste è aperto sette giorni su sette (compresi sabato e domenica) e quindi non esistono scuse per conferire male i rifiuti o per abbandonarli fuori dal centro stesso»

Dopo aver completato la progettazione, partiranno a breve i lavori che vedranno la delimitazione della zona dell’isola ecologica, dove si trovano le bocchette per la differenziata, un’area di circa 110 mq che sarà chiusa con una recinzione metallica zincata alta 2,6 metri. L’area recintata sarà accessibile per mezzo di un cancello carrabile e di un cancello pedonale apribile utilizzando un sistema di lettura di tessera di riconoscimento (il Comune sta pensando all’ utilizzo della tessera sanitaria con il Codice fiscale); potranno conferire all’area delle bocchette i rifiuti trattati dal porta a porta solo i cittadini residenti a Montemurlo.

A completamento del sistema di sicurezza, a tutela del rispetto delle regole e del decoro, al Centro di raccolta sarà incrementata l’illuminazione della nuova struttura e saranno installate tre telecamere di video sorveglianza ed una telecamera per la lettura delle targhe delle auto. Tutte le videocamere saranno collegate direttamente con la centrale operativa della polizia municipale di Montemurlo, che potrà avere accesso diretto alle immagini registrate. L’intervento di miglioramento della sicurezza al centro di raccolta ha un valore di circa 64 mila euro. « Grazie all’incrocio dei dati di tracciamento degli accessi e delle immagini delle videocamere di sorveglianza potremo risalire con facilità ai responsabili degli abbandoni di rifiuti e finalmente porre fine a questa cattiva abitudine», concludono il sindaco Calamai e l’assessore Alberto Vignoli.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità