Lavori pubblici

Importanti investimenti a Montepiano: vicina l’assegnazione dei lavori per la nuova scuola elementare

In via di assegnazione i lavori per la nuova scuola elementare di Montepiano: ma, come descritto dal sindaco di Vernio Giovanni Morganti, gli interventi non finiscono qui.

Importanti investimenti a Montepiano: vicina l’assegnazione dei lavori per la nuova scuola elementare
Politica Prato, 22 Gennaio 2021 ore 19:17

Conto alla rovescia per l’aggiudicazione dei lavori di costruzione della nuova scuola elementare di Montepiano che sorgerà in un’ampia area verde e alberata in via della Badia (5 mila metri quadrati), a due passi dallo Chalet del Villeggiante.

Nuova scuola elementare di Montepiano, vicina l’assegnazione dei lavori

Scade mercoledì 27 gennaio il termine per presentare l’offerta per la realizzazione dei lavori. L’invito è rivolto a trenta imprese che sono state selezionate dopo l’avviso per la procedura ristretta. Il progetto esecutivo messo a punto dall’ufficio tecnico del Comune di Vernio prevede un costo complessivo di circa un milione e 400 mila euro.

Sempre sul fronte nuove scuole si segnala che entro febbraio verrà approvato il progetto esecutivo per la nuova materna di Ceraio, mentre il 30 gennaio scade l’avviso di selezione delle ditte per gli importanti lavori di adeguamento antisismico dell’Istituto Bartolini per un importo previsto di oltre 1 milione e 300 mila euro (la manifestazione di interesse va inviata tramite PEC al Comune)

“Stiamo raggiungendo l’obiettivo che ci eravamo dati e che segna una svolta per l’attività scolastica ma anche per la comunità di Montepiano. La scuola viene costruita in un contesto ambientale davvero accogliente e sarà realizzata in legno e in calcestruzzo armato secondo le più avanzate tecniche bioclimatiche – sottolinea il sindaco Giovanni Morganti – si compone di due corpi di fabbrica che saranno collegati tra loro, sono previsti anche accessi e usi separati in una logica multifunzionale a servizio delle iniziative di comunità”.

Il primo volume interamente in legno è destinato alle attività didattiche mentre il secondo – a forma di cubo in cemento armato – si aprirà sul lato del lago con una sorta di spazio scenico ad anfiteatro ed è destinato a ospitare le attività sportive, ricreative e culturali.

L’edificio in legno, caratterizzato dal tradizionale tetto a spiovente, ospiterà la piano terra due aule di circa 50 metri quadrati destinate a due sezioni pluriclasse e avranno accesso diretto alle aree gioco esterne. Al primo piano ci sarà un ampio spazio polifunzionale di 95 metri quadrati che potrà ospitare anche attività di laboratorio.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli