Politica

Paolo Gandola e Sangiorgi (Forza Italia) concordano sulle rimostranze di Confcommercio fatte al sindaco di Pontassieve

I rappresentanti di Forza Italia Paolo Gandola e Jacopo Sangiorgi sostengono la presa di posizione di Confcommercio effettuata nei confronti del sindaco di Pontassieve: "Dicono cose che Forza Italia sostiene da anni".

Paolo Gandola e Sangiorgi (Forza Italia) concordano sulle rimostranze di Confcommercio fatte al sindaco di Pontassieve
Firenze, 02 Ottobre 2020 ore 16:53

Questo il comunicato stampa diffuso dal consigliere metropolitano di Forza Italia, Paolo Gandola, assieme a Jacopo Sangiorgi, coordinatore comunale del partito a Pontassieve.

Gandola e Sangiorgi appoggiano le dichiarazioni di Confcommercio su Pontassieve

Le rimostranze che Confcommercio ha avanzato al sindaco di Pontassieve sono giuste e doverose e riguardano fatti, argomenti e temi annosi dei quali si discute, invano, da anni. E’ tempo di dare risposte. La presidente Confcommercio – commentano Gandola e Sangiorgi – ha sollevato questioni che Forza Italia segnala e denuncia da anni. Oggi non è più possibile assistere inermi a questo stato di cose e l’amministrazione comunale dopo le promesse da campagna elettorale deve dire se è in grado di passare dalle parole ai fatti. Anzi, occorre fare di più, sarebbe necessario realizzare un vero e proprio protocollo con un cronogramma certo e definito sui progetti di intervento da realizzare nei prossimi mesi per rilanciare il tessuto economico e assicurare maggior decoro alla città. Servono impegni certi e definiti, azioni precise con l’indicazione dei progetti realizzabili fin da subito. Oggi le attività commerciali e tutte le botteghe del territorio sono completamente ignorate. La giunta non è stata in grado di fare pressoché nulla sul miglioramento della viabilità ed il sistema dei parcheggi, tutti rigorosamente a pagamento. Il periodo non è certo dei migliori e proprio per questo motivo, oggi più che mai, è necessario che le istituzioni, a partire da quelle comunali, stiano vicine alle esigenze del territorio e non distaccate o totalmente assenti come sta avvenendo inesorabilmente.

Pontassieve non ha nulla da invidiare dai Comuni del circondario – concludono Gandola e Sangiorgi – ma senza avviare un pacchetto di interventi necessari continuerà a rimanere al palo, priva di quel magnetismo commerciale che altrove, invece, hanno saputo meglio sviluppare. La campagna elettorale per le elezioni regionali è terminata e con essa anche il tempo di sterili polemiche. Adesso il sindaco e la Giunta diano prova di saper governare e più in generale di amare il territorio che sono chiamati a servire.

Coronavirus, picco di nuovi contagi in Toscana (223) ma senza vittime e con ricoveri in calo

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità