Politica
POLITICA

Gandola: "Il parco della Piana è sempre di più un grande immondezzaio"

Si esprime così Paolo Gandola, consigliere metropolitano di Forza Italia - centrodestra per il cambiamento che nei giorni scorsi, dopo aver ricevuto alcune segnalazioni, si è recato nella zona di Mollaia a Sesto,

Gandola: "Il parco della Piana è sempre di più un grande immondezzaio"
Politica Piana Fiorentina, 23 Dicembre 2021 ore 15:07

“Da decenni viene chiesto di definire, sviluppare e valorizzare il parco della Piana ma ad oggi, nella grande “infrastruttura verde” a cavallo tra Sesto Fiorentino e Campi Bisenzio, proliferano solo le discariche abusive con cumuli di rifiuti, scarti industriali ed elettrodomestici abbandonati”.

Si esprime così Paolo Gandola, consigliere metropolitano di Forza Italia - centrodestra per il cambiamento che nei giorni scorsi, dopo aver ricevuto alcune segnalazioni, si è recato nella zona di Mollaia a Sesto, nel cuore del parco agricolo della Piana, dove sono spuntate plurime discariche abusive.

Il consigliere metropolitano di Forza Italia

“In più parti dell’area agricola, ha aggiunto Gandola, vi sono vere e proprie discariche, tantissimi sacchi neri disseminati, scarti industriali e addirittura rifiuti domestici sparsi sul territorio, insieme a vecchi elettrodomestici ed altri ingombranti. Una situazione di degrado ed incuria inaccettabile vista la considerevole quantità di rifiuti abbandonati e la tipologia degli stessi. Si tratta di comportamenti perseguibili penalmente e pertanto chiediamo alle autorità competenti di compiere ogni sforzo per individuare i trasgressori, così come chiediamo di ripulire e bonificare quanto prima la zona.

Tutto ciò, ancora una volta, testimonia la gravità del fenomeno degli abbandoni abusivi nelle campagne periurbane e come il tanto agognato parco della piana, di cui gli amministratori sovente si riempiono la bocca, di base non interessi nemmeno a loro.

Quel parco agricolo, conclude Gandola, quell'idea di ricucitura del tessuto urbano, aldilà delle parole nei fatti non è mai nato, ed oggi purtroppo addirittura è un grande immondezzaio. Al riguardo crediamo se si debba aumentare la sensibilizzazione dei cittadini verso questo ambito, così come richiamare le amministrazioni comunali ad armarsi e combattere questi fatti delinquenziali che rendono il nostro territorio una vera e propria discarica a cielo aperto”.