DISTRETTO TESSILE

A Biella 15 milioni: la rabbia di Prato. Bugetti: «Gli altri distretti non sono figli di un Dio minore»

«Subito un tavolo con governo e Ministero per sostenere le imprese toscane. Più attenzione per il distretto tessile di Prato, giusta la richiesta del sindaco Biffoni».

A Biella 15 milioni: la rabbia di Prato. Bugetti: «Gli altri distretti non sono figli di un Dio minore»
Politica Prato, 23 Dicembre 2020 ore 17:02

All’indomani dell’approvazione in Commissione Bilancio alla Camera di un emendamento che assegna al distretto tessile di Biella 15 milioni di euro per il rilancio non tardano ad arrivare le proteste.

A Biella 15 milioni: la rabbia di Prato

Un tavolo condiviso tra governo, Ministero dello Sviluppo Economico e Regione Toscana per sostenere le imprese toscane, del settore tessile ma non solo, nel delicato momento del rilancio economico per uscire dalla crisi dovuta all’emergenza Covid-19. Lo chiede la consigliera regionale e presidente della Commissione Sviluppo economico Ilaria Bugetti, che sollecita attenzione per il distretto tessile di Prato e per gli altri distretti industriali toscani, all’indomani dell’approvazione da parte della Commissione Bilancio della Camera di un emendamento alla legge di bilancio che attribuisce all’Unione Industriale Biellese un contributo di 15 milioni di euro a tutela e per lo sviluppo della filiera tessile.

«Ben vengano in questo momento gli aiuti alle imprese – ha detto Bugetti –, ma gli altri distretti industriali, in particolare quello tessile pratese, che così come il suo omologo biellese ha subito duramente le conseguenze dell’emergenza Covid, non sono figli di un Dio minore. Sarà mia cura perciò, confrontandomi anche il presidente della regione Eugenio Giani e con l’assessore allo Sviluppo economico Leonardo Marras, chiedere un tavolo con palazzo Chigi per affrontare le questioni dell’imprenditoria e dell’industria del nostro territorio e dare loro tutto il sostegno possibile per superare la crisi Covid, con l’obiettivo comune di rilanciare l’economia. A questo proposito accolgo dunque e rilancio le richieste del sindaco di Prato Matteo Biffoni per il distretto tessile pratese e ringrazio la presidente della commissione Attività produttive alla Camera Martina Nardi che ha subito presentato un ordine del giorno per chiedere di estendere urgentemente gli aiuti previsti per il distretto biellese anche a quello di Prato. Per la ripartenza del comparto credo inoltre sia importante iniziare a lavorare dalle idee proposte dagli stessi imprenditori, come quella delle aggregazioni».

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità