POLITICA

2 aprile, Giornata mondiale della Consapevolezza dell’Autismo: Becattini e Giannelli (FI) "Riprendere le attività di sostegno per i soggetti autistici"

"Soprattutto in questo periodo di estrema incertezza, la nostra scuola deve - sottolineano i 2 esponenti Azzurri - “accendere” sulla giornata del 2 aprile una luce speciale, per essere più vicini alle famiglie e attraverso un lavoro di consapevolezza e di riflessione".

2 aprile, Giornata mondiale della Consapevolezza dell’Autismo: Becattini e Giannelli (FI) "Riprendere le attività di sostegno per i soggetti autistici"
Politica Firenze, 02 Aprile 2021 ore 09:42

Il 2 aprile è la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale dell’ONU. I disturbi dello spettro autistico (Autism Spectrum Disorders, ASD) sono un insieme eterogeneo di disturbi del neurosviluppo caratterizzati da una compromissione qualitativa nelle aree dell’interazione sociale e della comunicazione, e da modelli ripetitivi e stereotipati di comportamento, interessi e attività. I sintomi e la loro severità possono manifestarsi in modo differente da persona a persona, conseguentemente i bisogni specifici e la necessità di sostegno sono variabili e possono mutare nel tempo. Purtroppo, l'emergenza covid ha agito in maniera fortemente negativa anche sui soggetti autistici, costretti a rimanere chiusi in casa e perdendo i tanti risultati positivi acquisiti nelle attività di sostegno, che sono mancate o fortemente diminuite nell'ultimo anno.

Marco Becattini, responsabile regionale disabilità Forza Italia Toscana

Giampaolo Giannelli, Vice Coordinatore provinciale Forza Italia Firenze

"Soprattutto in questo periodo di estrema incertezza, la nostra scuola deve - sottolineano i 2 esponenti Azzurri - “accendere” sulla giornata del 2 aprile una luce speciale, per essere più vicini alle famiglie e attraverso un lavoro di consapevolezza e di riflessione, accrescere nei bambini, ragazzi e adulti, la conoscenza e la sensibilità sul tema delle differenze individuali, favorendo la qualità dell’inclusione scolastica e sociale.

Tornando alle cifre del fenomeno, la prevalenza del disturbo è stimata essere attualmente di circa 1 su 54 tra i bambini di 8 anni negli Stati Uniti, 1 su 160 in Danimarca e in Svezia, 1 su 86 in Gran Bretagna. In età adulta pochi studi sono stati effettuati e segnalano una prevalenza di 1 su 100 in Inghilterra.In Italia, secondo i dati dell’Osservatorio Nazionale per il monitoraggio dei disturbi dello spettro autistico, 1 bambino su 77 (età 7-9 anni) presenta un disturbo dello spettro autistico con una prevalenza maggiore nei maschi, che sono colpiti 4,4 volte in più rispetto alle femmine.

Come si vede - concludono Becattini e Giannelli - si tratta di un fenomeno con cifre importanti e con soggetti particolarmente fragili e delicati, che necessitano di cure, attenzione, sostegno costanti. La pandemia ha purtroppo inciso fortemente sul percorso di questi soggetti e delle loro famiglie; dobbiamo fare ogni sforzo possibile affinchè si recuperi per via domiciliare le attività di sostegno venute meno in esterno, perchè solo un'attività costante permette ai soggetti autistici di migliorare, di progredire, mentre basta davvero poco per perdere tutti i risultati ottenuti e vanificare gli sforzi di loro, degli operatori, delle loro famiglie", dicono Marco Becattini, responsabile regionale disabilità Forza Italia Toscana e Giampaolo Giannelli, Vice Coordinatore provinciale Forza Italia Firenze.