LA SALUTE PRIMA DI TUTTO

Vertenza sanità privata, presidio permanente dei sindacati davanti al Don Gnocchi di Firenze: GUARDA LE FOTO

Vertenza sanità privata, presidio permanente dei sindacati davanti al Don Gnocchi di Firenze: GUARDA LE FOTO
Firenze, 25 Agosto 2020 ore 09:11

Mancata ratifica del Contratto nazionale sanità privata: continua la mobilitazione di sindacati e lavoratori nelle case di cura private dell’area metropolitana fiorentina. Via a un presidio permanente davanti all’Irccs Don Gnocchi di Firenze (via di Scandicci 269) da ieri pomeriggio fino a lunedì 31 agosto (ore 8-20) con Fp Cgil e Cisl Fp.

Vertenza sanità privata

Contro la mancata ratifica da parte dell’Associazione religiosa istituti socio-sanitari (Aris) e l’Associazione italiana ospedalità privata (Aiop) del rinnovo del contratto della Sanità Privata continua la mobilitazione al grido di “Padroni predoni coi soldi pubblici. Aris e Aiop vergogna”.

La protesta riguarda la mancata firma definitiva sulla preintesa, sottoscritta il 10 giugno scorso, del contratto della Sanità Privata, atteso da 14 anni e dopo oltre 3 anni di trattativa. Una scelta, quella di Aris ed Aiop, come affermano le segreterie nazionali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, “vergognosa, perpetrata sulla pelle di tutte le professioniste e i professionisti della sanità privata, definiti eroi quando si tratta di fare profitto e poi negati di ogni diritto. Mai ci era capitato di assistere ad un comportamento tanto irresponsabile. Adesso basta, è finito il tempo delle trattative. Con questi soggetti non è possibile contrattare. Ora non ci rimane che la lotta e questo di certo non ci spaventa: ora sciopero nazionale”.

Dopo il flash mob sul Ponte Vecchio e il presidio di ieri mattina davanti alla Prefettura di Firenze, la protesta contro questa “vera e propria vergogna” prosegue: da ieri pomeriggio e fino a lunedì 31 agosto presidio permanente della 8:00 alle 20:00 davanti ai cancelli dell’IRCCS Don Gnocchi di Firenze in Via di Scandicci 269.

E’ un’altra occasione per informare le cittadine e i cittadini di quanto sta accadendo, e per tutti coloro che vorranno essere presenti di manifestare “una presa di posizione a sostegno delle lotte e dei diritti dei lavoratori e contro questi soggetti che non meritano di lavorare con soldi pubblici”.

4 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità