VAIANO

Sentieri in Calvana: piano per riqualificazione e potenziamento

Due nuovi tracciati per collegare la RET alla Via della lana e della seta

Sentieri in Calvana: piano per riqualificazione e potenziamento
Prato, 02 Settembre 2020 ore 14:23

Il Comune presenta il progetto alla Regione, interventi per 112 mila euro.

Sentieri in Calvana

Il Comune di Vaiano ha messo a punto un piano per la riqualificazione e il potenziamento della rete sentieristica del versante occidentale dei Monti della Calvana e l’ha appena presentato alla Regione Toscana per candidarlo al finanziamento attraverso i fondi del Piano di sviluppo rurale con la misura 8.5.

Si tratta di interventi che vedono un impegno economico complessivo di circa 112 mila euro per la sistemazione del fondo dei sentieri, il taglio piante, la segnaletica di informazione e orientamento, l’installazione di attrezzature. Non solo: è prevista la segnalazione di due nuovi tracciati. Un piano del tutto analogo è stato presentato alla Regione dal Comune di Calenzano per il versante orientale dei monti della Calvana.

“L’obiettivo è quello di migliorare l’offerta escursionistica del versante vaianese della Calvana attraverso lavori di riqualificazione dei tracciati già segnati dal CAI inclusi nella Rete Escursionistica Toscana – spiega Marco Marchi, vicesindaco con delega all’Ambiente e alle Aree protette – ma c’è anche altro: la segnalazione di due nuovi tracciati, esistenti ma non segnati dal CAI, che collegheranno la Rete alla Via della Lana e della Seta ai borghi di Savignano, Fabio e all’abitato medievale di Parmigno”.

Nel dettaglio i lavori prevedono il taglio arbustivo per liberare una fascia di almeno 2 metri sul lato sentieri, la regolarizzazione del piano di calpestio e allargamenti puntuali per ottenere una sezione percorribile di 80-100 cm, la creazione di fossette trasversali per le acque reflue. C’è poi un pacchetto che riguarda le infrastrutture informative e di sosta: è prevista l’installazione della cartellistica direzionale/informativa nei punti di intersezione della rete escursionistica; il rifacimento e l’integrazione della segnalazione di orientamento sui sentieri esistenti e l’installazione sui nuovi; in più sette bacheche informative che verranno collocate nella piazzetta delle Fornaci di Sofignano, in piazza del Comune a Vaiano, alla Briglia, a Savignano, a Fabio, a Faltugnano, e al Centro civico di Gamberame.

La rete escursionistica rappresenta uno dei capisaldi per lo sviluppo del turismo lento legato all’ambiente e alle esperienze di viaggio condotte a piedi a contatto con territori e comunità. Per questo il Comune di Vaiano in passato ha già presento due progetti sulla sentieristica, entrambi finanziati con i fondi del PSR. “Questo progetto – spiega ancora Marchi – viene quindi a completare il programma di riqualificazione della rete del territorio comunale”.

Il massiccio della Calvana si estende – da nord – da Montecuccoli a Poggio Castiglioni per circa 40 chilometri con una serie di rilievi tondeggianti (800-900 metri) che culminano nel Monte Maggiore (916 metri).

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità