Emergenza occupazione

Quarantacinque licenziamenti nel turismo a Firenze. Filcams: “Esempio di come mal funzionano appalti ed esternalizzazioni”

E' la Filcams Cgil di Firenze ha lanciare pesanti accuse alle parti interessate dal licenziamento di 45 lavoratori in subappalto dalla cooperativa Iris per la pulizia e facchinaggio in alberghi di spessore in pieno centro del capoluogo.

Quarantacinque licenziamenti nel turismo a Firenze. Filcams: “Esempio di come mal funzionano appalti ed esternalizzazioni”
Firenze, 29 Settembre 2020 ore 17:40

Doccia fredda per quarantacinque lavoratori impegnati in subappalto dalla cooperativa “Iris” per il servizio di pulizie e facchinaggio nei grandi alberghi: a causa del Covid è arrivata la mannaia. Diciassette sono stati riassunti dalla ditta che è subentrata, ma a condizioni peggiori, gli altri 28 sono in Naspi.

Filcams al fianco dei quarantacinque lavoratori licenziati a Firenze

Ancora licenziamenti nel turismo a Firenze. Stavolta tocca a 45 lavoratori della cooperativa Iris, che in subappalto offriva servizi di pulizie e facchinaggio in grandi alberghi della città quali Villa Medici, Baglioni, Cerretani, Mirage, Nord Florence. Iris ha cessato l’attività, tirando in ballo gli effetti negativi del Covid sul settore; il servizio a Iris era stato dato in affidamento da Cegalin Toscana, il contraente generale: sia Iris che Cegalin erano presenti oggi presso il Tavolo di crisi in Città Metropolitana, con istituzioni, Filcams Cgil, Federalberghi e Confindustria.

La Filcams Cgil ha contestato a Iris di non aver aperto la procedura di licenziamento collettivo e ha chiesto sia a Iris che a Cegalin Toscana, invano, di ritirare i licenziamenti garantendo la tenuta occupazionale e reddituale dei lavoratori coinvolti. Dei 45 licenziati, 17 sono stati riassunti dalla ditta che è subentrata nel servizio a Iris, ma con condizioni contrattuali peggiorative; gli altri 28 sono in Naspi.

“Questo caso è un esempio di come il sistema degli appalti e delle esternalizzazioni possa far ricadere le sue contraddizioni sulla pelle dei lavoratori. Chiediamo agli alberghi coinvolti di farsi garanti per individuare soluzioni a tutela dei lavoratori, nel principio della responsabilità in solido. E facciamo un appello anche alle associazioni datoriali: abbiamo apprezzato che oggi fossero presenti al tavolo, ora facilitino il processo e ci aiutino ad aprire un tavolo con ogni singolo albergo interessato”, dice Maurizio Magi di Filcams Cgil Firenze.

Incidente sulla Perfetti Ricasoli: traffico rallentato in direzione Prato

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità