Economia
L'evento

Pagamenti digitali, i vantaggi per imprese e professionisti

Nell’occasione, saranno svelati i dati toscani e fiorentini relativi all’ultimo Osservatorio Pagamenti Cashless 2022 di SumUp.

Pagamenti digitali, i vantaggi per imprese e professionisti
Economia Firenze, 17 Ottobre 2022 ore 15:34

Pagamenti digitali, i vantaggi per imprese e professionisti

 

Se ne parla mercoledì 19 ottobre 2022 a Firenze nel convegno organizzato dalla Confcommercio in collaborazione con SumUp. Appuntamento aperto ad imprenditori e professionisti alle ore 10 nella sala congressi del 25hours Hotel di piazza San Paolino. Nell’occasione, saranno svelati i dati toscani e fiorentini relativi all’ultimo Osservatorio Pagamenti Cashless 2022 di SumUp. È dedicato ai vantaggi dei pagamenti digitali per imprese e professionisti il convegno in programma a Firenze per mercoledì 19 ottobre, alle ore 10 nella sala congressi del 25hours Hotel di piazza San Paolino. Ad organizzarlo la Confcommercio fiorentina con la partnership di SumUp,
azienda fintech leader nel settore, che coglierà l’occasione per presentare i dati completi del suo ultimo Osservatorio Pagamenti Cashless 2022 riferiti alla Toscana.

L'uso del bancomat

Il tema è quanto mai attuale: l’uso di bancomat, carte di credito e di debito per acquistare prodotti e servizi è infatti in crescita costante anche in provincia di Firenze, che di recente si è piazzata al primo posto per numero di transazioni cashless pro capite, nella classifica delle città italiane stilata dal Rapporto di “Community cashless society 2022”. E, secondo un’anticipazione dell’Osservatorio di SumUp, nel 2022 in Toscana il numero medio di transazioni cashless per esercente è
aumentato del +112,6% rispetto al 2019.

La moneta elettronica

Imprenditori e professionisti si sono ormai tutti attrezzati ad accettare la moneta elettronica, visto l’obbligo di legge legato al nuovo Decreto PNRR 2, ma permane ancora qualche diffidenza. “Colpa delle commissioni ancora troppo alte che il sistema bancario applica sul volume di transato”, sottolinea il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni, “la paura di molti è che i ricavi già mangiati da costi di gestione e bollette sempre più care si riducano ulteriormente. Per fortuna le cose stanno cambiando velocemente e ora ci sono convenzioni molto più vantaggiose e trasparenti”.

Orientarsi sul mercato delle offerte e scegliere il Pos

Resta però difficile per un imprenditore orientarsi sul mercato delle offerte e scegliere il Pos e la convenzione che fa più al proprio caso. “Ecco perché abbiamo voluto questo incontro, nel quale abbiamo chiamato a raccolta alcuni esperti che spiegheranno, al di là del discorso sulle commissioni, quali vantaggi aggiuntivi possono avere i commercianti dall’uso della moneta elettronica nelle loro attività, ad esempio in termini di gestione finanziaria, organizzazione della cassa e acquisizione di nuovi clienti”, chiarisce Marinoni L’iniziativa del 19 ottobre si aprirà con i saluti del presidente di Confcommercio Toscana Aldo
Cursano e dell’assessora all’innovazione tecnologica del Comune di Firenze Cecilia Del Re, che nel suo intervento farà il punto sulla situazione delle transazioni digitali a Firenze, ormai città all'avanguardia che ogni anno diventa sempre più cashless. Per la parte tecnica interverrà Giovanni Barbieri, strategic growth manager di SumUp. Modera gli interventi la pr manager di SumUp Laura Caprino.

Seguici sui nostri canali