Economia
la bella novità

Importante accordo triennale fra Confindustria Toscana Nord Moda ed il "Buzzi" di Prato

Sottoscritto un accordo quadro della durata triennale fra Confindustria Toscana Nord, per quanto riguarda il settore della moda, e l'istituto "Buzzi" di Prato.

Importante accordo triennale fra Confindustria Toscana Nord Moda ed il "Buzzi" di Prato
Economia Prato, 13 Dicembre 2021 ore 17:24

È stato sottoscritto oggi un accordo quadro, valido tre anni, per disciplinare il rapporto di cooperazione tra ITS Tullio Buzzi e Confindustria Toscana Nord-sezione Sistema moda per la realizzazione di attività di interesse comune.

Accordo Confindustria Toscana Nord - "Buzzi" di Prato, tutti i dettagli

Molti e importanti gli ambiti di collaborazione individuati: l'orientamento dei giovani in ingresso e in uscita dai percorsi scolastici; l'attività didattica e l'offerta formativa dell’istituto; la formazione dei docenti; il coordinamento con altri attori della formazione per la realizzazione di una filiera formativa completa per il settore tessile-abbigliamento; la verifica della possibilità di effettuare prove ed analisi per studi e ricerche.

L'accordo costituisce solo una cornice, ma si è reso indispensabile sul piano formale e sostanziale per dare corpo ad attività di comune interesse che in un territorio come il distretto pratese sono fondamentali e naturali fra la scuola di riferimento per il settore tessile e l'associazione maggiormente rappresentativa della realtà tessile-moda. I contatti in proposito, peraltro, non si sono mai interrotti, nemmeno durante le fasi più acute della pandemia.

A sottoscrivere l'accordo quadro il dirigente dell'istituto professor Alessandro Marinelli e per Confindustria Toscana Nord la vicepresidente dell'associazione Fabia Romagnoli e il presidente della sezione Sistema moda Maurizio Sarti. Quest'ultimo commenta:

"Siamo soddisfatti di questo accordo, al quale ha lavorato per noi soprattutto Roberta Pecci che segue per la sezione i temi della formazione e dell'orientamento e che ringrazio. L'accordo inaugura una nuova stagione di collaborazione fra il Buzzi e la nostra associazione: una collaborazione in verità mai interrottasi, ma che esigeva una rinnovata riflessione e un riposizionamento organico e ben definito. Riteniamo ciascuno degli ambiti di collaborazione assolutamente strategico, data la centralità che riconosciamo al capitolo risorse umane. Fra i primi temi ad essere toccati nel contesto dell'accordo vi sarà senz'altro l'orientamento, dato che il progetto 'E' di moda il mio futuro' ripartirà a gennaio. Proprio il Buzzi è la scuola nella quale con le precedenti edizioni 'E' di moda il mio futuro' abbiamo ottenuto - certamente non da soli, ma dando un contributo importante - i risultati più eclatanti. Ricordo che nel 2014 i ragazzi che avevano scelto l'indirizzo tessile furono solo 17, il minimo storico; in questo anno scolastico le classi del triennio dell'indirizzo 'Tessile, abbigliamento e moda' sono in totale 10, tre sezioni complete per un totale di 256 studenti più 13 studenti nella nuova classe del corso serale dell'istruzione per gli adulti. Numeri, questi, che alleviano almeno in parte le nostre preoccupazioni per il ricambio generazionale, problema che rischia di diventare esplosivo nel giro di poco tempo: il 60% dei lavoratori del tessile pratese ha infatti più di 45 anni e il 9% del totale addirittura più di 60 anni. Ma anche tutti gli altri ambiti di collaborazione sono importanti e sono peraltro già avviati proficuamente: fra quelli su cui come aziende possiamo dare un contributo rilevante cito l'aggiornamento dei docenti e aspetti relativi ai contenuti della didattica."