Gli studenti della scuola “Einaudi” protestano di fronte alla Provincia – VIDEO

Manifestazione pacifica di protesta da parte di studenti e genitori della scuola "Einaudi" sotto le finestre della sede della Provincia di Pistoia.

24 Gennaio 2020 ore 11:33

Questa mattina, venerdì 24 gennaio, gli studenti ed i genitori della scuola superiore “Luigi Einaudi” di via Pacinotti a Pistoia sono scesi in strada per protestare contro la situazione di criticità con la quale è costretta a convivere la scuola da inizio anno scolastico di fronte alle finestre della sede della Provincia, in piazza San Leone.

Gli studenti dell’ “Einaudi” di fronte alla Provincia

Mattinata di protesta e di manifestazione pacifica quella odierna, venerdì 24 gennaio, per gli studenti della scuola superiore “Luigi Einaudi” di via Pacinotti a Pistoia che hanno sfilato dalla loro sede fino in piazza San Leone, sede della Provincia di Pistoia, per esprimere il proprio disappunto in merito allo stallo nei lavori di messa in sicurezza della scuola che oramai vanno avanti dall’inizio dell’anno scolastico con grosse difficoltà logistiche ed ambientali.

Ulteriori dettagli sul GIORNALE DI PISTOIA E DELLA VALDINIEVOLE in edicola da oggi, venerdì 24 gennaio, con l’intervista alla dirigente Elena Pignolo ed al Presidente della Provincia Luca Marmo che, al termine della manifestazione, ha ricevuto una delegazione di studenti presenti per affrontare nuovamente l’argomento.

LEGGI ANCHE: Chiude l’atrio della scuola “Einaudi”, la disposizione della Provincia di Pistoia

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei