Economia
CAMPI BISENZIO

Gkn, stamani l'incontro a Campi. La Fiom Cgil: "Azienda ritiri la messa in liquidazione, il Governo intervenga

Gkn, stamani l'incontro a Campi. La Fiom Cgil: "Azienda ritiri la messa in liquidazione, il Governo intervenga
Economia Piana Fiorentina, 01 Ottobre 2021 ore 15:46

Gkn, oggi l’incontro a Campi Bisenzio. Calosi (Fiom Cgil Firenze Prato): “Gkn ritiri l'atto di messa in liquidazione della società e si apra un vero confronto. Il Governo intervenga con un decreto”. Il 7 ottobre tavolo al Mise.

Gkn, stamani l'incontro a Campi

Si è tenuto questa mattina l'incontro con Gkn presso il Comune di Campi Bisenzio. Per la Fiom erano presenti oltre al Segretario Generale e alle Rsu, l'Avvocato Andrea Stramaccia.

Come previsto dal contratto nazionale dei metalmeccanici e dalla sentenza del Tribunale di Firenze, l'azienda oggi avrebbe dovuto dare un'informativa al sindacato circa la situazione industriale ed economica del sito di Campi Bisenzio e lo ha fatto illustrando analisi di mercato e proiezioni future.

Dichiara Daniele Calosi, Segretario Generale della Fiom Cgil di Firenze: “Abbiamo ascoltato un'informativa a nostro giudizio non chiara, non corretta e non trasparente, sia perché Gkn non ha risposto alle nostre domande o le ha evase, sia perché arriva da un liquidatore e non da un Amministratore Delegato. L'ultima volta che abbiamo visto in un incontro ufficiale l'azienda, infatti, era rappresentata da un Amministratore Delegato, oggi invece la stessa persona si è presentata in veste di liquidatore. Per questa ragione, se Gkn intende discutere con il sindacato, visto che ad oggi i licenziamenti non sono in atto perché la procedura è stata ritirata e non ne è stata aperta una nuova, chiediamo formalmente a Gkn di ritirare l'atto di liquidazione dell'impresa. Non possiamo accettare di confrontarci con un liquidatore, sediamo ad un tavolo in cui vogliamo portare un contributo fattivo. Abbiamo chiesto insistentemente dati, anche specifici, proprio perché siamo abituati a portare proposte concrete per trovare soluzioni per i lavoratori e per l'attività. Se ci confrontiamo con un liquidatore che peraltro non ci fornisce un'informazione adeguata, così come previsto dall'art.9 del contratto nazionale, la fine è già scritta. Adesso restiamo in attesa dei prossimi incontri. Mercoledì 6 ottobre, ancora in Comune a Campi Bisenzio, l'azienda incontrerà Fim Cisl e Uilm Uil mentre giovedì prossimo al Ministero dello Sviluppo Economico è previsto il tavolo politico. In quella sede il Governo non potrà stare zitto perché ha tutto il tempo di intervenire con un decreto d'urgenza su Gkn. Ci auguriamo che i prossimi incontri in sede sindacale siano riallineati in una data che consenta a tutte le organizzazioni di essere presenti e non separatamente come l'azienda ha voluto oggi, contravvenendo alla nostra proposta di convergere tutti al 6 ottobre e provando così a rompere l'unità sindacale”.