Menu
Cerca
la riconferma

Santino Cannamela confermato alla guida di Confesercenti Città di Firenze

Finita la tornata di rinnovo consiglio per Confesercenti Firenze Città con la riconferma, come presidente, di Santino Cannamela.

Santino Cannamela confermato alla guida di Confesercenti Città di Firenze
Economia Firenze, 29 Aprile 2021 ore 16:51

Si è conclusa ieri, mercoledì 28 aprile 2021, con la conferma del Presidente uscente Santino Cannamela, la fase elettiva di Confesercenti Città di Firenze, che aveva designato, nei giorni scorsi, anche i relativi Presidenti di Quartiere.

Confesercenti Firenze Città, Cannamela confermato presidente

Cannamela, che è stato riconfermato con voto unanime dei presenti, si è ricandidato per il secondo mandato associativo con il principale obbiettivo di dare il proprio contributo alla ripartenza del commercio in città, dopo i 15 mesi di Coronavirus più devastanti di sempre.

“Occorre rimboccarsi le maniche come abbiamo dimostrato di saper già fare nel dopoguerra o nel post alluvione del 1966: il virus è stato e continua ad essere uno tsunami di proporzioni gigantesche per le nostre attività che vivono, da sempre, anche di turismo e socializzazione” ha sostenuto Cannamela nel corso dell’assemblea.

Il programma di mandato di Confesercenti città di Firenze per i prossimi 4 anni non poteva non partire da questo assunto, per poi declinarsi attorno ad alcuni temi di fondamentale importanza:

1)Turismo: rafforzamento asse con Venezia per approvazione Legge Speciale per le città d’arte, definizione di nuovi progetti di promozione e rilancio; completamento operazioni restyling Firenze Fiera; Definizione rapida Pass Vaccinale.

2)Mobilità: Realizzazione nuovi parcheggi anche di superficie, revisione tariffe sosta Firenze Parcheggi, potenziamento mezzi elettrici circolanti in città, riforma complessiva sistema carico/scarico merci, completamento rete tranviaria.

3)Politiche per il ritorno residenza in centro e più generalmente per l’inversione del fenomeno di decrescita demografica: contributi affitti giovani coppie, trasformazione unità ad uso ricettivo, “recupero” alcuni servizi essenziali.

4)Somministrazione post covid: conferma del “blocco” area Unesco e superamento delle liberalizzazioni Bersani/Monti, rilancio dei progetti occupazione tavolini, in forma individuale ed aggregata.

5)Centri commerciali naturali: rafforzamento dei processi di crescita di questa tipologia di aggregazione commerciale, programmazione di nuovi eventi di animazione e vitalizzazione anche in collaborazione con i quartieri della città.

6)Mercati: rinnovo delle concessioni decennali, definizione nuovo piano aree, qualificazione conseguente approvazione nuovo regolamento comunale area pubblica.

7)Infrastrutture: la modernizzazione della città passa necessariamente attraverso il completamento dei processi Alta Velocità, la nuova pista Peretola, il recupero e la riconversione dei contenitori dismessi.

8)Sostegno alle imprese: a livello locale continueremo a batterci per una riduzione sostanziale dei costi, intervenendo non solo sul tema affitti commerciali ma anche sulla necessaria rimodulazione dei tributi a carattere comunale (Cosap e Tari principalmente).

Il presidente Cannamela sarà coadiuvato da due Vicepresidenti, Massimo Manetti e Lucilla Cracolici: naturalmente rinnovata anche la presidenza cittadina, composta da n. 37 imprenditori rappresentativi delle varie istanze di categoria e territoriali (in allegato elenco completo).

All’Assemblea elettiva hanno portato il saluto dell’Amministrazione comunale anche il Vicesindaco Alessia Bettini e l’Assessore al Commercio Federico Gianassi.