BELLA NOTIZIA

Wine Art, a Firenze un brindisi tra vino e artigianato: domenica 27 settembre

15 artigiani e 9 cantine si presentano in tre luoghi della città. Menu degustazioni firmato dalla chef Enrica Della Martira

Wine Art, a Firenze un brindisi tra vino e artigianato: domenica 27 settembre
Firenze, 26 Settembre 2020 ore 12:14

Tre luoghi, 15 artigiani, 9 cantine e una chef. E’ la formula (vincente) di Wine Art, iniziativa che unisce le eccellenze fiorentine in un unico evento, domani, 27 settembre dalle 10 alle 21 a Firenze allo Chalet Fontana in viale Galileo, al Semiottagono delle Murate in piazza Madonna della Neve e a Palazzo Budini Gattai in via dei Servi. In ognuna delle tre location d’eccezione cinque artigiani presenteranno i loro manufatti e alcune cantine del Chianti proporranno assaggi dei propri vini più pregiati. Ad arricchire le degustazioni ci sarà un menù firmato dalla chef Enrica Della Martira. Un’occasione per gustare i sapori e ammirare i saperi di Firenze: gioielli in oro, pregiati argenti, abiti unici, mosaici, profumi, accessori in pelle.

Organizzata da Confartigianato Imprese Firenze

L’iniziativa (a ingresso gratuito) è organizzata da Confartigianato Imprese Firenze in collaborazione con Consorzio Vino Chianti e Cna Firenze Metropolitana con il contributo della Camera di Commercio di Firenze e della Fondazione CR Firenze.

“A nemmeno un mese dall’evento di Dolce & Gabbana siamo molto felici di riportare il grande artigianato a Firenze in tre luoghi d’eccezione e siamo orgogliosi di farlo abbinandolo a un’altra eccellenza del territorio, il vino, grazie alla collaborazione con il Consorzio Vino Chianti – afferma Alessandro Sorani, presidente di Confartigianato Imprese Firenze – L’obiettivo di questa iniziativa è riportare da un lato i fiorentini in centro e dall’altro l’artigianato dai fiorentini, per fargli riscoprire la loro identità, la loro cultura e le loro tradizioni, attraverso 15 artigiani noti in tutto il mondo per le loro opere”.

“Questa manifestazione è un importante segno di ripresa, dobbiamo ricominciare a fare eventi di questo genere per riportare il Chianti tra le persone: il vino è socialità, pur nel rispetto di tutte le misure di sicurezza – aggiunge Giovanni Busi, presidente Consorzio Vino Chianti – Tornare tra la gente insieme alle eccellenze artigiane è la migliore vetrina”.

Per Giacomo Cioni, presidente di Cna Firenze Metropolitana “è un’occasione perfetta per gustare e scoprire più da vicino, in un sol colpo, tre settori che fanno grande il nostro territorio: enogastronomia, artigianato e location uniche. Insomma, un appuntamento all’insegna della qualità e dell’eccellenza che si svolge in assoluta sicurezza”.

Di seguito gli artigiani che partecipano a Wine Art
Chalet Fontana: Brandimarte, Ars Oshibana, Aromantique, Magnifice, Agnese Fazolo
Palazzo Budini Gattai: pelletteria Artigiana Viviani, Marenero, Daniela Ganzer, Tiche Clothing, Arco Azzurro

Semiottagono Murate: Life Object, Atelier Artisanal, Sandra Dini, Wine Jewels, Italian Niche Lab

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità