Cultura
Vaiano

Vaiano, tornano le iniziative dedicate a Lorenzo Bartolini

Tre appuntamenti per celebrare l’illustre ‘concittadino’ nato in Valbisenzio.

Vaiano, tornano le iniziative dedicate a Lorenzo Bartolini
Cultura Prato, 15 Gennaio 2022 ore 17:14

Vaiano, tornano le iniziative dedicate a Lorenzo Bartolini

Tornano, per il terzo anno consecutivo, le iniziative pensate per tenere viva la memoria di un personaggio illustre a cui la Valbisenzio ha dato i natali. Si terrà dal 20 al 29 gennaio il Mese di Lorenzo Bartolini, promosso dal Comune di Vaiano in sinergia con l’Associazione Nazionale Case della Memoria che abbraccia anche la casa natale di Lorenzo Bartolini, situata nella frazione vaianese di Savignano. Si partirà giovedì 20 gennaio (ore 10.30) proprio dalla Casa Natale di Lorenzo Bartolini a Savignano. Per ricordare il 152° anniversario della morte del grande artista (20 gennaio 1850), il sindaco di Vaiano Primo Bosi, Fabiana Fioravanti assessora alla Cultura e Istruzione, Adriano Rigoli presidente dell’associazione e coordinatore del Museo della Badia di Vaiano - Casa Agnolo Firenzuola renderanno omaggio all’artista deponendo una corona d’alloro sulla lapide posta sulla facciata della Casa. Con loro ci sarà anche l’attuale proprietaria della casa, Simona Vitarini.

Il programma

Sabato 22 gennaio (ore 16) nella Sala Consiliare del Comune di Vaiano ecco invece l’incontro “Da Dante a Firenzuola a Bartolini. Itinerari culturali in val di Bisenzio”. Dopo i saluti del sindaco Primo Bosi, dell’assessora Fabiana Fioravanti e del vicepresidente dell'Associazione Nazionale Case della Memoria Marco Capaccioli si aprirà il momento dei contributi dei relatori. Interverranno Nicoletta Lepri (Storica dell'arte) che parlerà di “Due gessi bartoliniani in collezioni private fiorentine” e Giustino Nibbioli (Artista e collezionista), con “Il gesso della Donati nella collezione e tra le opere di Alfio Rapisardi”. A seguire, Francesca Allegri (già responsabile della Casa del Boccaccio, Certaldo) e “Le Donne di Dante: Cunizza da Romano e Piccarda Donati”, Massimo Tosi (architetto e accademico dell’Accademia delle Arti e del Disegno, Firenze) con “I luoghi di Dante Alighieri” e Alberto Malvolti (presidente della Fondazione Montanelli-Bassi, Fucecchio) con “I Cadolingi e gli Alberti in Val di Bisenzio: due famiglie feudali”. Infine, Adriano Rigoli (Presidente dell'Associazione Nazionale Case della Memoria e del Sistema Museale Case della Memoria in Toscana – I Grandi Personaggi) con l’intervento “Da Dante ad Agnolo Firenzuola a Lorenzo Bartolini, tre itinerari culturali in val di Bisenzio o Parco Culturale?” 

Sabato 29 gennaio (ore 16) nella Sala Consiliare del Comune di Vaiano spazio all’incontro “A Tavola con i Grandi, tre personaggi, tre case, tre ricette in val di Bisenzio: Firenzuola, Sassetti e Lorenzo Bartolini”. A fare gli onori di casa saranno il sindaco di Vaiano Primo Bosi, e l’assessora alla Cultura e Istruzione Fabiana Fioravanti. Con loro, Ilaria Bugetti Consigliera Regionale e Presidente della 2ª Commissione Sviluppo Economico, Agricoltura, Artigianato, Commercio, Industria e Turismo. A seguire, Rita Iacopino (direttrice del Museo di Palazzo Pretorio, Prato) presenterà il volume A tavola con i grandi. Ricette e curiosità dei personaggi illustri Italiani" (CdeV Edizioni, 2021), a cura dell’Associazione Case della Memoria.

Un percorso ispirato dal bicentenario della nascita di Pellegrino Artusi che illustra il rapporto dei Grandi Personaggi con la cucina. Saranno presenti anche i curatori del libro Adriano Rigoli e Marco Capaccioli, presidente e vicepresidente dell'Associazione Case della Memoria. Focus, ovviamente, sui tre personaggi della Valbisenzio le cui case fanno parte dell’Associazione: oltre a Lorenzo Bartolini, Agnolo Firenzuola e Filippo Sassetti.