A Radio7 “La chiesa dell’autostrada”

A Radio7 “La chiesa dell’autostrada”
Prato, 07 Gennaio 2020 ore 14:52

«Michelucci sarebbe contento di sapere che a poca distanza dalla chiesa da lui realizzata sorgerà un tempio buddista». A dirlo è Andrea Bulletti, ingegnere civile e edile che ha appena pubblicato “La chiesa dell’autostrada” con la casa editrice Attucci di Carmignano.

A Radio7 “La chiesa dell’autostrada”

Venerdì 10 gennaio dalle 17 alle 18 Monica Attucci della casa editrice Attucci sarà a Radio7 nel programma di Chiara Recchia per presentare il libro “La chiesa dell’autostrada”.
Bulletti, 74 anni, che oggi vive a Carmignano, ha studiato a Bologna dove ha avuto modo di conoscere l’architetto Michelucci che ha realizzato la chiesa vicino alla quale dovrebbe sorgere il nuovo tempio buddista.
La notizia del tempio è apparsa su Bisenziosette in concomitanza con l’uscita del libro di Bulletti per l’Attucci.
«All’epoca in cui ho frequentato io – spiega Bulletti – a Bologna non c’era la facoltà di architettura e a Firenze avevano quella ma mancava ingegneria. A Bologna pensarono di sopperire a questa mancanza creando un istituto che affidarono proprio a Michelucci che, come scrivo nel mio libro, se ne era andato d Firenze sbattendo la porta. Quando ho iniziato a frequentare io lui era appena andato in pensione ma ogni tanto tornava in facoltà e assistevo volentieri ai suoi incontri. E’ così che ho avuto modo di conoscerlo. Questa che ha realizzato è una chiesa che mi ha sempre affascinato. Ho voluto realizzare questo volume per rendere omaggio a questo grande architetto, ingiustamente dimenticato e l’ho fatto scrivendo di questa chiesa a cui Michelucci con il suo lavoro è riuscito a rendere quella religiosità vera che si respira appena la si vede e una volta entrati. Un volume che ho dedicato a mio nipote che quando ho iniziato il libro, un anno fa, aveva appena un anno. A lui e a tutti i bambini perché imparino a ricordare il passato per vivere il presente e costruire il futuro».
Ricordare il passato e i grandi architetti che hanno costruito il mondo come lo vediamo oggi, e tra questi lo stesso Michelucci.