la denuncia della Filcams

Vigilanza, lavoratori “precettati” nel giorno dello sciopero

Cgil Firenze parla di atto “inaccettabile” e pensa a procedere per comportamento antisindacale.

Vigilanza, lavoratori “precettati” nel giorno dello sciopero
Cronaca Firenze, 24 Dicembre 2020 ore 11:53

Vigilanza privata, negli ospedali fiorentini lavoratori “precettati” nel giorno dello sciopero nazionale per il rinnovo del Contratto: la denuncia della Filcams.

Lavoratori “precettati” nel giorno dello sciopero

Poiché impiegato nei servizi essenziali, considerati funzionali “ai diritti costituzionalmente tutelati alla vita, alla salute, alla libertà e alla sicurezza delle persone”, sei tenuto “ad assicurare la prestazione lavorativa”: con queste parole si conclude la lettera di Coopservice, ditta che lavora in appalto alla vigilanza negli ospedali dell’Asl Toscana Centro, inviata oggi a tanti suoi lavoratori, nel giorno dello sciopero indetto da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil nel settore della vigilanza privata e servizi fiduciari (un’agitazione che rivendica il rinnovo del Contratto nazionale scaduto da cinque anni).

“E’ inaccettabile, siamo di fronte a una sostanziale precettazione, così si mina il diritto allo sciopero. Siamo pronti a procedere contro l’azienda per comportamento antisindacale, nel frattempo invitiamo i lavoratori a scioperare”, dice Giuseppe Martelli di Filcams Cgil Firenze.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità