IL BILANCIO

Tante donazioni in memoria di Gemma

La somma raccolta è servita a fare ancora del bene a persone in difficoltà. L’appello della sorella per aiutare lo zoo di Pistoia

Tante donazioni in memoria di Gemma
Piana Fiorentina, 07 Giugno 2020 ore 10:57

E’ trascorso un anno dalla scomparsa della giovane donna di Sesto Fiorentino per la quale la famiglia aveva istituito una raccolta di fondi online per curarsi negli Usa.

Tante donazioni in memoria di Gemma

E’ trascorso ormai un anno da quando Gemma Benelli non è più tra noi. Se il tumore al seno non le ha lasciato il tempo di percorrere altre numerose avventure e viaggi, come lei amava fare, e se l’è portata via a soli 41 anni, è anche vero che la sua memoria non sarà scalfita molto facilmente. La sua straripante voglia di vivere, le sue passioni ed il suo luminoso sorriso sono impressi in maniera indelebile in tutti coloro che l’hanno conosciuta e che serberanno sempre un fortissimo ricordo di lei nel loro cuore. Per il primo anniversario della sua morte, il 1° maggio, il fratello Maso ha reso noto anche a quali realtà sono stati destinati i soldi della raccolta fondi online (tolte le spese per il viaggio in Usa) che aveva mobilitato centinaia di persone per contribuire al pagamento delle costose cure negli Stati Uniti che avrebbero potuto aiutare Gemma se purtroppo la patologia non fosse avanzata così velocemente:

«Se valuto questo anno ho ancora un senso di devozione per Gemma. Ci ha fatto tanto bene la sua presenza. La nostra comunità porta ancora forte il suo ricordo e i tasti della nostra sensibilità personale che ha toccato la sua partenza precoce. A marzo sono stati donati 2500 euro a Camilla (la bimba sestese affetta da una malattia rara), che aveva bisogno di un auto attrezzata per gli spostamenti, ad aprile sono stati donati 40mila euro all’associazione “Tutti per Diego” ed entro maggio gliene verranno donati altri 5000, come aveva espressamente chiesto Gemma. Da quest’anno, se qualcuno non sa a chi donare il 5×1000, può donare al comitato “Tutti x Gemma” (codice fiscale 94283200486), che continuerà ad essere usato per beneficenza, finché i soldi ci saranno».

Un aiuto per lo zoo di Pistoia

Anche Bianca, sorella di Gemma, ha condiviso un altro pensiero: «A causa del lock down dovuto alla pandemia di Covid, il giardino zoologico di Pistoia sta vivendo un momento difficile. Gemma era impegnata da anni nelle attività educative e ricreative del week end per far conoscere il mondo degli animali ai più piccoli con giochi, esperimenti e tutta la sua coinvolgente vivacità. Chi non se la ricorda con in mano un serpente, una blatta gigante o un insetto stecco a inondare le folle festanti di bambini curiosi di tutte le sue infinite conoscenze su questo o quell’altro animale? Gemma credeva profondamente nella missione educativa dello zoo: il lavoro costante per la salvaguardia delle specie più a rischio e la tutela degli animali in via di estinzione, i laboratori didattici per la diffusione delle conoscenze alle scolaresche e le attività del fine settimana per sensibilizzare le famiglie. Non si stancava mai di ripeterlo che gli animali dello zoo non sono sottratti alla natura. Sono nati in questo o in altri zoo e da generazioni allevati e cresciuti con amore. Per questo sarebbe necessario sostenere questo posto, anche con una piccola donazione».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità