Val di Bisenzio

Sindaci: “Grazie ai Carabinieri a servizio della Vallata”

Gratitudine alle Forze dell’Ordine, fatti ripugnanti a Piacenza.

Sindaci: “Grazie ai Carabinieri a servizio della Vallata”
Prato, 24 Luglio 2020 ore 15:45

Val di Bisenzio, 24 luglio 2020 – Intervento dei sindaci di Vaiano, Vernio e Cantagallo sul ruolo delle Forse dell’ordine e dei Carabinieri in particolare a tutela delle comunità e dei territori con severa condanna dei fatti di Piacenza.

“Grazie ai Carabinieri a servizio della Vallata”

I tre Sindaci della Val di Bisenzio:

I fatti ripugnanti della caserma dei Carabinieri di Piacenza ci impongono, da sindaci, di prendere posizione per difendere la credibilità delle istituzioni e per ribadire la piena fiducia alle Forze dell’ordine. Noi amministriamo un territorio presidiato quotidianamente dalle Forze dell’ordine: polizia municipale, polizia provinciale, carabinieri, forestali, che operano a servizio della comunità nella piena osservanza della Costituzione e delle norme con sincero spirito democratico e di collaborazione con le Istituzioni.

L’Arma dei Carabinieri è una presenza che vediamo vicina alla nostra comunità, è la garanzia che sentiamo a difesa della nostra sicurezza, è la presenza dello Stato nelle frazioni montane più lontane. Ringraziamo i comandanti di stazione dei Comuni della Val di Bisenzio per il loro impegno quotidiano tra la gente, per la loro attenzione e collaborazione istituzionale.

Quindi, nell’attesa e nel rispetto del lavoro della magistratura per l’inchiesta in corso – se è opportuno riflettere sui criteri di accesso e sulla selezione del personale da destinare ad un servizio tanto delicato – non dobbiamo dimenticare che i Carabinieri sono, nella stragrande maggioranza dei casi, gli uomini in divisa che conosciamo noi, che incontriamo tutti i giorni sulle strade dei nostri comuni, a servizio dei cittadini.

Sono uomini come il colonnello provinciale Marco Grandini, che con la disponibilità a collaborare con le istituzioni locali e con l’umanità mostrata nell’esercizio del suo operato, ha onorato la divisa tanto da meritarsi il massimo riconoscimento della città di Prato, il Gigliato d’oro, consegnato in questi giorni dal sindaco Matteo Biffoni.

Al colonnello Grandini, che salutiamo con affetto e di cui sentiremo la mancanza, e ai tanti uomini che tutti i giorni onorano la divisa che indossano, la riconoscenza e il nostro grazie a nome delle nostre comunità.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità