UN PENSIERO PER GLI ALTRI

Raccolta alimentare a favore dell’Emporio in sei supermercati pratesi

Servono olio d'oliva, olio di semi, caffé e biscotti.

Raccolta alimentare a favore dell’Emporio in sei supermercati pratesi
Prato, 02 Luglio 2020 ore 15:55

Sabato 4 luglio raccolta alimentare a favore dell’Emporio in sei supermercati cittadini.

Raccolta alimentare

Torna l’appuntamento con la raccolta alimentare a favore dell’Emporio della Solidarietà. L’iniziativa è per sabato 4 luglio, tutti possono contribuire donando anche solo uno dei seguenti prodotti: olio di oliva, olio di semi, caffè e biscotti.

Come recita il volantino dell’iniziativa, «Per te è solo qualcosa. Per una famiglia in difficoltà è tutto».

La mobilitazione si terrà per l’intera giornata di sabato in sei supermercati cittadini: alla Coop al Parco Prato (via delle Pleiadi), nei supermercati Conad di Maliseti, via Catani, via Roma, via 7 Marzo e via Gherardi. All’esterno delle strutture saranno presenti, come di consueto, i volontari con pettorina rossa che forniranno ai cittadini tute le informazioni utili.

La giornata di raccolta alimentare a sostegno dell’Emporio della Solidarietà si sarebbe dovuta tenere nel mese di aprile ma a causa della pandemia è stata rinviata. La richiesta è quella di acquistare nei supermercati aderenti all’iniziativa i prodotti e a donarli. In questo periodo sono sempre di più le persone che si stanno rivolgendo al supermercato solidale di via del Seminario: l’emergenza sanitaria sta, infatti, portando con sé delle conseguenze di tipo sociale. Il servizio in questo periodo ha visto crescere le domande del 32% e ogni giorno arrivano nuove richieste di accesso al servizio. Fondamentale è dunque l’aiuto di tutti per contribuire a rifornire gli scaffali dell’Emporio della Solidarietà e per rispondere così alle esigenze del maggior numero di persone che quotidianamente si rivolgono al supermercato solidale di via del Seminario.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità