Pescia, via ai lavori di ammodernamento dello stadio "Dei Fiori"

Chiusa l'attività allo stadio "Dei Fiori" di Pescia per i lavori di ristrutturazione: investimento da 560mila euro. La soddisfazione del sindaco Oreste Giurlani.

Pescia, via ai lavori di ammodernamento dello stadio "Dei Fiori"
Cronaca Pistoia, 18 Febbraio 2019 ore 16:33

Interrotta l'attività di Pescia calcio e Atletica Pescia che usufruiscono dell'impianto "Dei Fiori": i primi spostati a Veneri, i secondi a Borgo a Buggiano. Sarà fatto l'adeguamento anti-sismico e riqualificazione dell'intera struttura per un importo complessivo di 560mila euro.

Pescia, ecco cosa verrà fatto allo stadio

Sono stati rispettati i tempi previsti e, con la sistemazione provvisoria per il Pescia calcio e l’Atletica Pescia, partono effettivamente nella giornata di martedi 19 Febbraio 2019, con la chiusura dell’impianto e la creazione del cantiere, i lavori di ristrutturazione dello stadio "dei Fiori" di Pescia.

Insieme al completamento dell’iter previsto dal punto di vista tecnico e finanziario, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Oreste Giurlani ha lavorato per limitare al massimo i disagi per le due importanti società sportive che utilizzano abitualmente l’impianto.

Il Pescia Calcio trasferirà quindi parte della propria attività, nello specifico le gare di campionato della prima squadra, juniores regionali, allievi A, allievi B e giovanissimi B, presso il campo sportivo comunale di Veneri, che ospiterà anche l'attività del Veneri Calcio. L'Atletica Pescia invece ha trovato una soluzione accordandosi con altre società di atletica dei comuni limitrofi per utilizzare i loro spazi, con prevalenza nella struttura di Borgo a Buggiano.

“Per noi era importante coniugare le due esigenze, ovvero procedere con grande celerità alla partenza dei lavori alla struttura- conferma il sindaco di Pescia Oreste Giurlani- ma anche limitare al massimo i problemi alle due società sportive che fanno con ottimi risultati calcio e atletica. L’intervento dovrebbe completarsi entro un anno e poi tutti potranno godere di un impianto finalmente adeguato alla città e alle sue attività sportive e non solo. Una volta terminato questo progetto, ci focalizzeremo sulla Cittadella dello Sport, che è un punto rilevante del nostro progetto amministrativo”.

Lo Stadio dei Fiori, inaugurato nel 1955, sarà oggetto di una serie di interventi che per un totale di 560mila euro di investimento, dei quali circa 250mila provenienti da un finanziamento regionale. Nel dettaglio si tratta dell’adeguamento sismico, della messa a norma dell’ impianto elettrico, la riqualificazione funzionale-architettonica di tutta la struttura, spogliatoi, ingresso e piazzale antistante e altre opere che riguardano anche il terreno di gioco e la pista di atletica.