CRONACA

Percorsi di libertà con “Impronte sul divenire della storia”: giovedì 10 settembre alle 21 alla Casa del Popolo di Vaiano

L’evento è realizzato in collaborazione con CGIL SPI Val Bisenzio, Auser Sartoria Vaiano, Circolo Arci G Rossi, Casa del Popolo Vaiano. Apriranno la serata il sindaco Primo Bosi, l’assessore Fabiana Fioravanti e il presidente Anpi Vaiano Luciana Brandi.

Percorsi di libertà con “Impronte sul divenire della storia”: giovedì 10 settembre alle 21 alla Casa del Popolo di Vaiano
Piana Fiorentina, 07 Settembre 2020 ore 13:05

Celebra il 76esimo anniversario della Liberazione di Vaiano lo spettacolo di Altroteatro Impronte sul divenire della storia. Percorsi di libertà dagli Appennini alle montagne del Kurdistan. L’appuntamento, promosso da Comune di Vaiano, ANPI Vaiano e Fondazione CDSE, è per giovedì 10 settembre alle 21 alla Casa del Popolo di Vaiano.

In collaborazione con la Cgil Spi Val di Bisenzio

L’evento è realizzato in collaborazione con CGIL SPI Val Bisenzio, Auser Sartoria Vaiano, Circolo Arci G Rossi, Casa del Popolo Vaiano. Apriranno la serata il sindaco Primo Bosi, l’assessore Fabiana Fioravanti e il presidente Anpi Vaiano Luciana Brandi.

Lo spettacolo è incentrato sulle diverse storie di Joyce Lussu, partigiana e scrittrice italiana, Tosca Martini, protagonista della Resistenza in Val di Bisenzio, e Sabine Cansiz, attivista curda uccisa a Parigi nel 2013. Antonello Nave firma sceneggiatura e regia, gli interpreti sono Schiara Steri, Giulia Calamai, Serena Mannucci, Benedetta Tosi, Elisa Tommasi. Le musiche sono di Edoardo Michelozzi, Marco Balducci e Fiamma Ciampi. La direzione tecnica di Marco Oriolo.

Partecipazione gratuita ESCLUSIVAMENTE SU PRENOTAZIONE registrandosi sul banner Eventi in Val di Bisenzio nel sito del Comune di Vaiano. Info 0574 931065 (da lun. a ven. ore 9-13) oppure eventi@bisenzio.it.

LEGGI ANCHE:  Si trasferisce a Vaiano la maestra ribelle del lockdown, Francesca Sivieri

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità