Sesto Fiorentino

Parco dell’Oliveta, Forza Italia ha protocollato la Mozione per recintare il parco

Per Forza Italia occorre fermare il degrado dilagante e migliorare la qualità della vita dei residenti

Parco dell’Oliveta, Forza Italia ha protocollato la Mozione per recintare il parco
Piana Fiorentina, 17 Luglio 2020 ore 17:05

L’amministrazione comunale provveda a recintare il parco dell’Oliveta così da  impedire l’accesso nelle ore notturne.

A presentare la proposta è Maria Tauriello, capogruppo di Forza Italia a Sesto Fiorentino, che nei giorni scorsi ha provveduto a protocollare un’apposita mozione in vista del consiglio comunale del prossimo 30 luglio.

“Nei giorni scorsi – spiega Tauriello – ho nuovamente incontrato i residenti le cui abitazioni affacciano sul parco dell’Oliveta. Da due anni i cittadini chiedono al Sindaco di riposizionare le strutture ludiche presenti, in una zona più lontana rispetto alle loro abitazioni. Il lungo contenzioso tra i residenti e l’amministrazione comunale non  ha purtroppo portato a nessun accordo, tanto che i cittadini sono stati costretti a presentare un esposto in tribunale per disturbo della quiete pubblica”.

Un problema annoso

“Come noto, dopo l’installazione delle grandi strutture ludiche, il parco dell’Oliveta è stato eletto dai frequentatori notturni a ritrovo e zona franca all’aperto per organizzare festini e scorribande, così come testimoniato dalla presenza costante di rifiuti disseminati in tutto il parco, tra cui bottiglie di superalcolici e siringhe. I residenti, innumerevoli volte hanno richiesto ed ottenuto l’intervento delle forze dell’ordine per riportare sicurezza e quiete all’interno del parco ma oggi la situazione è letteralmente esplosa e non è più sostenibile. Per questo – commenta Tauriello – con la mozione presentata si impegna il sindaco e la giunta a risolvere la situazione all’interno del parco attraverso l’apposizione di uno o più cancelli per impedire l’accesso durante le ore notturne, allo scopo di fermare il degrado dilagante in atto,  migliorare la qualità della vita dei residenti adiacenti al parco e dei frequentatori delle ore diurne. D’altronde – prosegue la capogruppo –  le aree verdi più importanti del territorio, come ad esempio il parco del Neto, già da tempo sono state recintate e dunque non può essere assolutamente un tabù procedere in tal senso anche per quanto riguarda l’ampia area verde dell’Oliveta”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità