Cronaca
controlli

Mostra il Green pass ai carabinieri ma non è il suo

L’uomo è stato poi identificato con altre identità e riscontrato essere anche clandestino.

Mostra il Green pass ai carabinieri ma non è il suo
Cronaca Prato, 28 Novembre 2021 ore 19:17

Mostra il Green pass ai carabinieri ma non è il suo

Nell’ambito dei servizi prevenzione generale garantita H.24 dalla Sezione Radiomobile Carabinieri del Comando Compagnia di Prato, nel pomeriggio di sabato 27 novembre, durante l’accesso ad una svariate sale slot del territorio finalizzata anche alla verifica del rispetto delle vigenti normative COVID-19 circa il possesso ed il controllo del Green pass, fra i vari avventori era presente anche un cittadino cinese che alla richiesta della certificazione mostrava lo scheen-shot dal proprio cellulare che però indicava una persona di età apparentemente più giovane. Una ulteriore verifica sulla documentazione hanno confermato i dubbi dei militari poiché la certificazione prodotta apparteneva a persona diversa, peraltro una donna particolare che dal nominativo non risultava immediatamente evidente e motivo per il quale questi l’aveva probabilmente scelto e utilizzato magari anche in altre occasioni.

L'uomo era clandestino

L’uomo è stato poi identificato con altre identità e riscontrato essere anche clandestino. La furbata è costata piuttosto cara all’asiatico che era denunciato all’A.G. sia per sostituzione di persone che perla legge sull’immigrazione, nonché segnalato per le procedure di espulsione. L’uomo è stato naturalmente sanzionato anche in ordine alla normativa Covid sul Green Pass. I controlli sono proseguiti anche nella serata, supportati anche da personale del NAS di Firenze, con verifiche presso locali pubblici ed alcune sale da ballo, rilevando anche qui delle sanzioni amministrative per inosservanza delle normative di sicurezza Covid-19.