PERIZIA DEPOSITATA

Morte di Luana D'Orazio, parlano gli avvocati difensori della coppia dell'orditura

Morte di Luana D'Orazio, parlano gli avvocati difensori della coppia dell'orditura
Cronaca Prato, 10 Settembre 2021 ore 17:56

E' arrivata la tanto attesa perizia del consulente tecnico sull'orditoio killer che il 3 maggio scorso ha ucciso Luana D'Orazio a Montemurlo.

Morte di Luana D'Orazio

Dopo la deposizione della perizia da parte del consulente tecnico, uno degli ultimi tasselli che dovrebbe mettere fine alle indagini sulla morte della giovanissima Luana D'Orazio, stritolata dall'orditoio killer la mattina del 3 maggio scorso, sono arrivate anche le dichiarazioni degli avvocati della coppia dell'orditura Luana (stesso nome che, destino ha voluto, accomuna la povera vittima e la titolare della ditta).

Il collegio difensivo si è oggi riunito e confrontato a seguito del deposito della relazione del C.T. del P.M.

In sintesi: una sommaria disamina con l’aiuto dei Consulenti, ha fatto comprendere la necessità di un’accurata ed approfondita lettura del testo e degli allegati.
Ciò richiederà diversi giorni e solo una volta adempiuto siffatto compito, potrà essere stabilito il contegno difensivo.
Allo stato si può dire che non si comprendono alcuni aspetti che destano perplessità, soprattutto di ordine metodologico e procedimentale.
Suscita preoccupazione e sorpresa la divulgazione di alcuni contenuti avvenuta prima ancora del deposito della relazione.

Queste le parole degli avvocati Barbara Mercuri, Gabriele Capetta e Alberto Rocca che difendono Luana Coppini e il marito Daniele Faggi. A entrambi, insieme al tecnico Mario Cusimano (difeso dall'avvocato Melissa Stefanacci), la procura contesta i reati di omicidio colposo e omissione dolosa delle cautele antinfortunistiche.