Cronaca
CRONACA

Intensificati i controlli dei Carabinieri nel territorio dell'Empolese

Durante lo scorso fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Empoli hanno intensificato i controlli serali/notturni  nell’Empolese – Valdelsa, effettuando verifiche mirate a obiettivi sensibili, appositamente individuati al fine di prevenire e reprimere reati contro lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Intensificati i controlli  dei Carabinieri nel territorio dell'Empolese
Cronaca Val d'Elsa, 21 Febbraio 2022 ore 11:59

Intensificati i controlli dei Carabinieri nel territorio dell'Empolese

Durante lo scorso fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Empoli hanno intensificato i controlli serali/notturni  nell’Empolese – Valdelsa, effettuando verifiche mirate a obiettivi sensibili, appositamente individuati al fine di prevenire e reprimere reati contro lo spaccio di sostanze stupefacenti e, in generale, violazioni delle norme inerenti all’ordine e alla sicurezza pubblica, anche alla luce delle graduali riaperture di locali da ballo e di centri di aggregazione giovanile.

Gli uomini dell’Arma hanno predisposto numerosi servizi per assicurare un monitoraggio costante delle condizioni di sicurezza dei cittadini, in particolare: il 18 febbraio, in Fucecchio, i militari della locale Stazione hanno segnalato alla Prefettura di Firenze un 32enne che è stato controllato in quella Via Provinciale Romana Lucchese, fraz. “Vedute”, area boschiva delle “Cerbaie” alla guida della propria autovettura e trovato in possesso di gr.5 di marijuana, con conseguente ritiro della patente di guida; il 19 febbraio, sempre in Fucecchio, con il rafforzamento dei controlli nell’area boschiva delle “Cerbaie” anche con l’ausilio di una unità cinofila antidroga del Nucleo Carabinieri di Firenze, i militari hanno segnalato alla Prefettura di Firenze un 27enne che è stato fermato e controllato in quella Via Pesciatina alla guida della propria autovettura e trovato in possesso di gr.0,25 di cocaina, con conseguente ritiro della patente di guida; segnalato alla Prefettura di Firenze una 37enne che è stata fermata e controllata in quella Via del Forrone alla guida della propria autovettura e trovata in possesso di gr.0,45 di cocaina, con conseguente ritiro della patente di guida; segnalato un giovane residente nell’Empolese – Valdelsa che, fermato e controllato in quell’area boschiva, è risultato inottemperante alle prescrizioni impostegli dall’A.G. essendo sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di residenza; nella notte del 20 febbraio, in Vinci, i militari della locale Stazione hanno segnalato alla Prefettura di Firenze un 21enne che è stato fermato e controllato in quella loc. “Petroio” e trovato in possesso di gr.0,23 di cocaina; in Montaione, nella mattinata del 20 febbraio, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno arrestato un 29enne marocchino, che in preda ad una alterazione psico – fisica, ha prima litigato con un altro cittadino straniero e dopo lo ha inseguito sino a casa tentando di accedervi infrangendo una porta a vetri condominiale per poi fuggire; all’arrivo dei militari, allertati dai condomini e da alcuni cittadini, ha opposto strenua resistenza al controllo, per poi essere infine arrestato per violazione di domicilio aggravata e resistenza a P.U., senza che alcuno abbia riportato lesioni.

Era grave lo stato di alterazione dell'uomo

Per il suo stato di grave alterazione, su richiesta dei militari, è stato visitato dai sanitari del 118 che hanno deciso per un suo ricovero precauzionale presso l’ospedale di Empoli dove è stato piantonato dai militari della Compagnia di Empoli per poi essere accompagnato, nella mattinata odierna, presso il Tribunale di Firenze per essere giudicato con rito direttissimo; lo straniero, inoltre, è stato anche deferito, in stato di libertà in quanto irregolare sul territorio nazionale e recidivo, poiché già deferito, per il medesimo reato e dal medesimo Reparto lo scorso 27 gennaio.

La sua posizione, adesso al vaglio è attualmente pendente in fase di indagini e l’effettiva responsabilità a suo carico sarà vagliata nel corso del successivo processo, ove non si escludono ulteriori sviluppi investigativi e probatori, anche in suo favore.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter