Cronaca
Lastra a Signa

In via di Carcheri una scritta offensiva contro la sindaca Angela Bagni

L'indignazione del comitato collinare: "prendiamo le distanze da tale atto incivile che stigmatizziamo con fermezza".

In via di Carcheri una scritta offensiva contro la sindaca Angela Bagni
Cronaca Piana Fiorentina, 12 Gennaio 2022 ore 15:10

In via di Carcheri una scritta offensiva contro la sindaca Angela Bagni

Davvero un brutto accaduto a Lastra a Signa, sul luogo della frana in via di Carcheri, a causa dello smottando del muro di contenimento della Filipi. Una scritta ignobile “Ad un anno dalla frana, Angela Bagni puttana” è apparsa stamani lungo via dei Cercheri nel Comune di Lastra a Signa, subito dopo il ponte di via di Mazzetta. L’ha segnalata alla sindaca di Lastra un cittadino e Angela Bagni ne ha dato notizia.

"Stamattina  - ha scritto la sindaca Angela Bagni - i vigili, su segnalazione di un cittadino, hanno rinvenuto questa scritta offensiva ed incommentabile lungo via di Carcheri. Ho riflettuto se rendere pubblico o meno quanto accaduto ma poi ho pensato che fosse giusto farlo per alcune ragioni. In primo luogo lo devo alle donne: in tutti questi anni sono stata impegnata sia sul mio territorio che in Città Metropolitana contro tutte le forme di violenza fisica e verbale. Di questa scritta infatti colpisce il tipo di offesa, la scelta sessista della parola che spesso viene usata per dequalificare e oltraggiare una donna. Avrei compreso e meglio accettato una frase che definisse le mie capacità o incapacità come amministratrice ma non questo.

In secondo luogo  - ha aggiunto - mi colpisce la scelta in forma anonima dell'insulto : ho sempre ricercato il dialogo e l’ascolto dei cittadini sulle varie problematiche del territorio, ed anche sulla questione della chiusura di via Di Carcheri (dovuta alla frana in FiPiLi) posso assicurare che in questo anno non è mancato l’impegno da parte mia e della giunta per risolverete il problema. Spero inoltre che rendere pubblica questa notizia possa far riflettere tutti sul fatto che i toni del confronto e del dibattito, anche se aspri, non devono mai trascendere in offese di nessun tipo".

Il gesto è stato subito condannato dal Comitato collinare

"Apprendiamo di una scritta Incivile apparsa sulla via di Carcheri, indirizzata nei confronti della Sindaca di Lastra a Signa - ha scritto Saul Rinaldi, presidente del Comitato - nonostante le difficoltà a causa della chiusura della strada da 1 anno la nostra comunità si è sempre rivelata composta e moderata sia nei modi che nei comportamenti, comprendendo le ragioni dì eventuali ritardi nella riapertura della strada, tenendo sempre aperto il dialogo con la politica con in maniera civica e dì reciproco confronto. Come Comitato prendiamo le distanze da tale atto incivile che stigmatizziamo con fermezza e porgiamo la nostra solidarietà alla Sindaca di Lastra a Signa Angela Bagni".

La vicinanza del presidente della Regione

Sconcerto anche da parte del presidente  Eugenio Giani che anche a nome della Giunta esprime ferma condanna  per il vergognoso gesto.

“Voglio bene ad Angela Bagni – ha detto Giani-, è un’ottima amministratrice, una sindaca sempre in prima linea per il suo territorio, una sindaca particolarmente impegnata a più livelli proprio contro tutte le forme di violenza fisica e verbale. Oggi riceve un insulto gravissima  che lede la sua persone e la offende profondamente. Chi usa quella parola è imperdonabile, colpisce Angela, ma colpisce anche tutte le donne del mondo
Auspico che l’autore della indicibile  scritta venga scoperto e venga punito per ciò che ha fatto. Alla bravissima sindaca tutta la mia solidarietà, tutta la mia vicinanza e tutta la mia amicizia”

Anche la nostra redazione esprime piena vicinanza ed assoluta solidarietà alla sindaca di Lastra a Signa.