traguardo

In pensione Stefano Fiorelli dei vigili del fuoco

E’ stato un pioniere nella creazione del C.D.V. (centro documentazione video/fotografico),

Prato, 12 Marzo 2020 ore 16:18

Il 12 marzo 2020 con il suo ultimo giorno di servizio, il Capo Reparto Esperto Stefano Fiorelli, nato il 24/01/1960, lascia i Vigili del Fuoco per la meritata pensione.

In pensione Stefano Fiorelli dei vigili del fuoco

Ha iniziato la sua attività nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, dal 3 maggio 1979 fino al 30 aprile 1980 svolgendo il servizio di leva come vigile volontario ausiliario presso le Scuole Centrali Antincendio di Capannelle a Roma. Dal 1980 al 1984 ha prestato servizio come Vigile Volontario a servizio discontinuo presso il Comando VV.F. di Roma.
Il C.R.E. Stefano Fiorelli è stato definitivamente assunto nel ruolo permanente del Corpo Nazionale l’11 marzo 1985 e assegnato al Comando di Livorno dove ha prestato servizio fino al 1986, per poi essere trasferito al Comando VV.F. di Firenze e in fine a Prato nel quale ha prestato servizio per tutto il resto della sua carriera  ricoprendo tutte le qualifiche da vigile fino ad arrivare a Capo Reparto Esperto.

Biografia lavorativa

Nel lungo periodo di servizio prestato ha rivestito vari ruoli e diversi livelli di responsabilità, ha consentito a tutto il personale del Comando di apprezzarne le doti organizzative e di equilibrio, l’alto senso di appartenenza all’Istituzione del C.N.VV.F., nonché di stimarne le capacità professionali dimostrate nell’attività di organizzazione ed indirizzo nell’ambito sia del soccorso tecnico urgente che in situazioni di calamità naturali e nel corso della carriera ha ricevuto numerosi riconoscimenti ed elogi formali per l’attività di soccorso svolta e attestati di pubblica benemerenza, un punto di riferimento per i colleghi, sempre presente in ogni occasione.
E’ stato un pioniere nella creazione del C.D.V. (centro documentazione video/fotografico), ha prestato servizio presso l’Ufficio di Polizia Giudiziaria e investigazione Antincendi, Statistica e Formazione, ha svolto incarichi di Capo Turno, funzione preposta della gestione e del coordinamento del dispositivo ordinario di soccorso tecnico,  di addetto stampa e relazioni esterne, ed in fine di  capo sede.
Ha preso parte a numerose emergenze e calamità sia locali che regionali e nazionali come ad esempio i terremoti, Umbria e Marche 1997, Molise 2002, dell’Abruzzo 2009, dell’Emilia Romagna 2012, Cantro Italia 2016 e le alluvioni di Campi Bisenzio (FI) 1991, Poggio a Caiano 1992, Santa Croce sull’Arno – San Miniato (PI) 1993, Cardoso (LU) 1996, solo per citarne alcuni.

Il saluto

Nel piazzale della caserma, Stefano, ha trovato i mezzi schierati con le sirene accese e i colleghi ad attenderlo. Un “abbraccio” simbolico in questi tempi di restrizione ma caloroso e sentito al quale si è aggiunto anche quello del Comandante, Arch. Maria Francesca Conti, la quale ha ricordato la professionalità e la dedizione che hanno caratterizzato l’opera del Capo Reparto Esperto Fiorelli, al quale vanno gli auguri per una meritata pensione da parte di tutti i Vigili del Fuoco che hanno svolto servizio con lui in questi anni.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità