Emergenza contagio

Il sindaco ai supermercati:«Regolamentate gli accessi, evitate assembramenti e misurate la febbre all’ingresso»

Simone Calamai fa appello al senso di responsabilità e collaborazione degli esercenti.

Il sindaco ai supermercati:«Regolamentate gli accessi, evitate assembramenti e misurate la febbre all’ingresso»
Prato, 26 Ottobre 2020 ore 18:30

Il sindaco ai supermercati:« Regolamentate gli accessi, evitate assembramenti e misurate la febbre all’ingresso»

 

Vista la crescita del virus di questi ultimi giorni il sindaco richiama l’attenzione dei centri commerciali del territorio:« Rafforzeremo i controlli della nostra polizia municipale. Nei negozi vanno mantenute le distanze di sicurezza ed evitati gli assembramenti»

Niente assembramenti, accessi regolamentati, rispetto delle distanze di sicurezza e misurazione della temperatura all’entrata. Con l’aggravarsi della situazione epidemiologica, il sindaco del comune di Montemurlo, Simone Calamai fa appello al senso di responsabilità e collaborazione degli esercenti e scrive ai titolari di supermercati e negozi della media distribuzione per richiamare l’attenzione sul rispetto delle norme anti – Covid. In particolare, il sindaco Calamai si concentra sul problema degli assembramenti: «So che in questi mesi gli esercizi commerciali hanno fatto di tutto per adeguarsi alle norme anti-contagio, ma ora stiamo vivendo una nuova fase di crescita del virus che richiede la massima attenzione, la stessa che avevamo messo in atto la scorsa primavera durante la prima ondata del contagio.- spiega il sindaco- Per questo ho ritenuto importante scrivere ai titolari dei supermercati e dei negozi della media distribuzione che si trovano all’interno delle nostre principali aree commerciali (Bagnolo, Oste e Montemurlo) per invitarli a rafforzare i controlli per regolamentare gli accessi ed evitare pericolosi assembramenti». Inoltre il sindaco invita gli esercenti a ripristinare la misurazione della temperatura all’ingresso dei supermercati e dei negozi della media distribuzione, impedendo l’ingresso a chi presenta febbre superiore ai 37,5 C, come previsto dai protocolli di sicurezza adottati. Il sindaco Simone Calamai metterà in campo anche la polizia municipale « rafforzeremo i controlli e sanzioneremo chi non si attiene alle regole. Nei negozi vanno mantenute le distanze di sicurezza ed evitati gli assembramenti. È indispensabile adottare comportamenti corretti per tutelare la salute pubblica. Conto sul senso di responsabilità e collaborazione che i nostri esercenti hanno sempre messo in atto». Le regole da rispettare sono quelle del mantenimento di un metro di distanza tra i clienti, l’igienizzazione delle mani, l’uso scrupoloso della mascherina per i clienti e il personale di servizio e dei guanti nell’attività di acquisto di alimenti. L’aspetto più importante rimane quello dell’assembramento da evitare in ogni modo, regolamentando gli accessi ai punti vendita e fornendo adeguate comunicazioni alla clientela per garantire il distanziamento. Il sindaco Calamai, infine, chiede che i supermercati ristabiliscano corsie preferenziali per la spesa per medici e operatori sanitari per agevolarli in questa fase di emergenza sanitaria.
Fabiana Masi

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità