SCARPERIA E SAN PIERO A PONTI

I cani del Reparto antiveleno per scovare i bocconi mortali

Unità cinofila è arrivata dal Casentino.

I cani del Reparto antiveleno per scovare i bocconi mortali
Cronaca Firenze, 18 Febbraio 2021 ore 09:50

Visto il recente fatto di cronaca legato al presunto avvelenamento di tre cani da caccia all’interno di un bosco nei pressi di Sant’Agata in Comune di Scarperia San Piero (FI), i Carabinieri forestali del Gruppo di Firenze hanno ritenuto opportuno avvalersi della collaborazione dell’Unità cinofila Antiveleno di stanza a La Verna – Vallesanta, dipendente dal Reparto CC Parco Nazionale Foreste Casentinesi.

I cani  antiveleno per scovare i bocconi mortali

E’ di pochi giorni fa la notizia che tre cani da caccia potrebbero essere morti in seguito a bocconi avvelenati all’interno di un bosco.

Così si sono attivati anche il gruppo dei carabinieri forestali aiutati da unità cinofile del Casentino.

Il sopralluogo è stato effettuato mediante l’ausilio di due cani specializzati (un labrador e un pastore belga) nell’individuazione di esche avvelenate/pericolose.

Durante l’intervento non venivano tuttavia rinvenuti bocconi e/o esche né alcuna carcassa animale. L’attività d’indagine è comunque ancora in corso.

Il fenomeno dei bocconi avvelenati è diffuso e preoccupante. Chi vuole colpire i predatori selvatici per preservare le coltivazioni agricole o gli allevamenti mette in pericolo anche gli animali d’affezione, procurando in entrambi i casi una morte orribile.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli