Cronaca

Guida l’auto della moglie in stato di ebrezza e urta un’altra macchina

Guida l’auto della moglie in stato di ebrezza e urta un’altra macchina
Cronaca Firenze, 29 Novembre 2021 ore 10:17

Nel corso della settimana appena conclusa i Carabinieri della Compagnia di Borgo San Lorenzo hanno deferito tre persone.

Tre attività nel fine settimana

La prima è una donna di quarantasei anni, sorpresa all’uscita di un esercizio commerciale di Borgo San Lorenzo con merce non pagata. Il personale addetto alle vendite ha contattato la Centrale Operativa riferendo l’accaduto; il pronto intervento del Nucleo Radiomobile ha consentito il recupero degli articoli, accessori di abbigliamento, di modesto valore, restituiti ai proprietari.

Ubriaco con auto della moglie

Durante i controlli notturni, predisposti per prevenire condotte imprudenti, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile, intervenuti per un incidente stradale, hanno deferito un uomo di trentasei anni per guida in stato di ebrezza alcolica. Lo stesso, con l’auto della moglie, aveva qualche minuto prima dell’intervento colpito una vettura regolarmente parcheggiata sulla pubblica via a Borgo San Lorenzo. Considerate le circostanze, è stato effettuato il controllo con l’etilometro. L’apparecchio ha registrato un tasso pari a 2.16 g/l, nettamente al di sopra del limite di legge.

Nella pineta di Scarperia e San Piero, i Carabinieri della Stazione di Scarperia, nella tarda mattinata di sabato, hanno individuato un camper e una roulotte, insoliti non solo per il clima di questi giorni ma anche per il forte odore di marijuana avvertito nei pressi. I militari hanno quindi identificato tre donne trentenni, di nazionalità francese, tutte all’interno del primo veicolo. Nel corso del controllo, gli operanti hanno recuperato cinquantadue grammi di sostanza stupefacente, nella disponibilità della donna più grande, di anni trentaquattro. Considerato il quantitativo, la sostanza è stata sequestrata poiché verosimilmente destinata allo spaccio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter