Menu
Cerca
cronaca

Giornata internazionale dei bambini scomparsi: un costante impegno della Polizia di Stato

L'Ufficio Minori e Vittime Vulnerabili, un “pronto soccorso” per i bambini e le famiglie in difficoltà, è presente in tutte le Questure d'Italia.

Giornata internazionale dei bambini scomparsi: un costante impegno della Polizia di Stato
Cronaca Firenze, 25 Maggio 2021 ore 11:44

 Giornata internazionale dei bambini scomparsi: un costante impegno della Polizia di Stato

 

Il 25 maggio ricorre la Giornata internazionale dei bambini scomparsi, un'occasione per ricordare l’importanza di mantenere sempre alta la guardia su un fenomeno particolarmente preoccupante: ragazzi e ragazze che fuggono perché sono impauriti, maltrattati, ingannati.

La Polizia di Stato ha anche realizzato un segnalibro e una brochure informativa per ricordare la propria vicinanza a chi è in difficoltà.

 

“Se hai bisogno di aiuto o se conosci qualcuno che ha bisogno di aiuto, ricorda che è sempre possibile trovare una soluzione. A Firenze gli operatori dell’Ufficio Minori e Vittime Vulnerabili della Questura sono pronti ad ascoltarti e ad aiutarti”.

 

Questo è il messaggio che accompagna l’iniziativa nel capoluogo toscano dove l’Ufficio Minori e Vittime Vulnerabili della Divisione Polizia Anticrimine della Questura di Firenze ha organizzato la distribuzione del materiale realizzato dal Servizio Centrale Anticrimine in quattro librerie cittadine ubicate in zone della città particolarmente frequentate dai giovani, per sensibilizzare così i cittadini sulla piaga dei bambini scomparsi.

 

Si tratta della “Feltrinelli” di piazza della Repubblica, la “Feltrinelli” di piazza Stazione, il “Libraccio” in via Cerretani e la “Libreria Giunti al Punto” in via Forlanini.

Il materiale informativo in distribuzione tratta anche importanti tematiche, quali la violenza domestica, il cyberbullismo e altri fenomeni per i quali la Polizia di Stato costituisce un importante punto di riferimento per le vittime.

L'Ufficio Minori e Vittime Vulnerabili, un “pronto soccorso” per i bambini e le famiglie in difficoltà, è presente in tutte le Questure d'Italia.