Spaccio

Fra gli spaghetti anche la droga: primo arresto dell’anno

Lo stupefacente era stato nascosto nelle borse della spesa.

Fra gli spaghetti anche la droga: primo arresto dell’anno
Cronaca Prato, 05 Gennaio 2021 ore 11:07

Fra gli spaghetti anche la droga: primo arresto dell’anno

 

Primo arresto per droga dell’anno dei i carabinieri del reparto operativo di prato che hanno catturato un tunisino e sequestrato 60 grammi di stupefacente che erano trasportati all’interno della busta della spesa. Il 04.01.2021, alle 20.30, a Prato i militari del nucleo investigativo del reparto operativo del comando provinciale carabinieri hanno arrestato per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”  un 54enne cittadino tunisino, residente a Prato, coniugato, autotrasportatore poiché dopo essere stato controllato nei pressi della stazione ferroviaria centrale, è stato trovato in possesso d’un involucro di cellophane contenente gr.53,50 di “cocaina” e di gr. 7,33 sempre di “cocaina” pertanto, dalla  perquisizione domiciliare, sono stati trovati, occultati sotto il lavabo della cucina, materiali atti al confezionamento delle dosi, (porzioni di cellophane e carta d’alluminio già ritagliate), una bilancina elettronica di precisione, il tutto è stato sequestrato. L’arrestato, è stato tradotto presso la sua residenza ove rimane in regime d’arresti domiciliari a disposizione del Pubblico ministero di turno della procura della repubblica presso il tribunale di Prato. Il valore dello stupefacente, che debitamente “tagliato” raddoppia di peso, è stimato in 6.000 euro per passare inosservato l’uomo, che ha approfittato della “pausa arancione” dell’emergenza covid-19 ed al quale, evidentemente, la fantasia non manca, aveva riposto l’involucro dello stupefacente all’interno d’una busta per la spesa insieme a pacchi di spaghetti, confezioni di passata di pomodoro, di formaggio e di biscotti ed ad una bottiglia di latte. l’escamotage non è bastato a trarre in inganno i carabinieri che ormai da mesi presidiano la stazione centrale di Prato e le aree di spaccio limitrofe intensificando con la massima frequenza possibile i controlli delle persone ivi in transito.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità