CRONACA

Firenze, si diverte con gli amici a sparare ai cassonetti. Poi spara ad aria compressa a un cittadino: denunciato dai carabinieri

Un 22enne fiorentino, dopo avergli detto che poteva fare quello che voleva poiché era il “padrone della piazza”, ha sparato un colpo all’indirizzo del cuoco, colpendolo allo zigomo sinistro.

Firenze, si diverte con gli amici a sparare ai cassonetti. Poi spara ad aria compressa a un cittadino: denunciato dai carabinieri
Cronaca Firenze, 02 Febbraio 2021 ore 11:46

E’ successo il 19 settembre scorso, in zona Statuto. Nella circostanza, dei giovani si divertivano per strada a sparare ai cassonetti della spazzatura ed alle bottiglie di vetro presenti per terra e per tale motivo venivano rimproverati da un cittadino, cuoco di un ristorante della zona, che al termine della serata, si trovava fuori al locale assistendo alla scena.

Il 22enne fiorentino protagonista

Per tutta risposta, uno di loro, 22enne fiorentino, con arroganza ed aggressività, dopo avergli detto che poteva fare quello che voleva poiché era il “padrone della piazza”, impugnando la sua pistola ad aria compressa, sparava un colpo all’indirizzo del cuoco, colpendolo allo zigomo sinistro. Quest’ultimo, ferito, non chiedeva l’intervento del personale medico ma resisteva al dolore e si medicava da solo; il giovane nel frattempo fuggiva per far perdere le proprie tracce.

Dopo qualche giorno, la vittima si presentava dai Carabinieri per denunciare i fatti riferendo anche che solo il giorno dopo essere stato ferito si era recato al pronto soccorso in quanto lo zigomo si gonfiava sempre di più e continuava a sanguinare. I sanitari accertavano che in corrispondenza della ferita vi era ancora il pallino, subito rimosso. L’attività d’indagine immediatamente avviata dai Carabinieri della Stazione di Rifredi consentiva di individuare il giovane 22enne. La perquisizione personale e domiciliare effettuata nei suoi confronti permetteva di rinvenire una pistola soft air con caricatori e pallini nonché 1,5 grammi di hashish di cui, durante le fasi della perquisizione, cercava, invano, di disfarsi, gettandola nel water ma prontamente recuperata dagli operanti.

Per lui è scattala la denuncia per lesioni personali e, in relazione al possesso dello stupefacente, la segnalazione alla Prefettura di Firenze quale assuntore. La pistola e la droga sono state poste sottosequestro.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli